Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

VERONA - Il Circolo Unificato dell'Esercito di Castelvecchio a Verona ha accolto questo sabato l'annuale workshop con le aziende sponsor della Federazione Italiana Scherma. All'incontro hanno partecipato anche il Segretario generale della FIE, Emmanuel Katsiadakis, il direttore dell'area tecnico-sportiva FIE, Evgeny Tsoukhlo, la responsabile del dipartimento Comunicazione della Federazione internazionale; Elena Grishina e la direttrice dell'area amministrativa FIE, Elena Murda

L’evento, che ha avuto il patrocinio della Regione Veneto e dal Comune di Verona ed è organizzato congiuntamente dalla Federazione Italiana Scherma e dal Comitato Organizzatore dei Mondiali di Scherma Verona 2018, è stato moderato dal giornalista de "L'Arena"  di Verona, Luca Mantovani ed ha visto i saluti iniziali, oltre che del Segretario generale FIE, anche del Presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso e del Presidente del Comitato organizzatore dei Mondiali Cadetti e Giovani Verona2018, Luca Campedelli.


A seguire si sono susseguiti gli interventi che hanno focalizzato l'attenzione sulle tematiche legate alle attività di promozione e comunicazione della scherma e sulle ricadute sociali ed economiche di eventi internazionali sul territorio.

Ad aprire la sequenza degli interventi è stato il consulente marketing e digital di FederScherma, Alessandro Noto che ha affrontato il tema "FederScherma e Digital Marketing", focalizzando l'attenzione sulle strategie di comunicazione rivolte nel panorama dei social media e le varie iniziative poste in essere, tra cui il FencingMob.
A seguire, il responsabile Comunicazione della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Caruso, ha illustrato l'evoluzione della scherma nei vari ambiti della comunicazione, dalla stampa tradizionale e locale alla presenza televisiva.
Successivamente, Paolo Quagini, Presidente della società Bentobox che ha curato, inoltre, anche la creazione del logo dei Mondiali di Verona2018, ha parlato sul tema "Comunicare i Mondiali". 
Alessandro Sproviero, Presidente di Datamining srl ha invece illustrato i dati della "Ricerca di Mercato sulla scherma dal Veneto al Mondo", prima della conclusione degli interventi affidata dal responsabiile sponsorizzazioni di Ferrero Italia, Massimo Castiglia, che ha relazionato sul tema "la promozione della scherma giovanile ed il ruolo di Kinder +Sport".


Nel pomeriggio, ci si è spostati al Centro Sportivo Bottagisio di Verona, dove si sono svolte le attività di team bulding, tra cui dei momenti di scherma pratica, con i rappresentanti istituzionali e delle varie aziende partner federali, che sono saliti in pedana vivendo da vicino le emozioni della disciplina.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });