Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

SOCHI - Cadetti d'oro tra i Giovani. Non è un gioco di parole ma è ciò che è accaduto a Sochi nella settima giornata dei Campionati Europei Cadetti e Giovani 2018.

L'Italia festeggia infatti due medaglie d'oro che arrivano dalle prove di spada maschile under20 e fioretto femminile under20, dai due under17 Davide Di Veroli e Martina Favaretto, che siglano una fantastica doppietta sulle pedane russe.

Davide Di Veroli, romano classe 2001, dopo le due medaglie d'oro conquistate tra i Cadetti sia nella gara individuale che in quella a squadre, conquista il titolo anche nella categoria dei "più grandi" di lui. L'urlo di gioia arriva al termine della finale, dominata sin dalle prime battute, contro l'ungherese David Nagy, conclusa col punteggio di 15-8.
L'azzurro, dopo la fase a gironi, ha superato nel primo match del tabellone ad eliminazione diretta il francese Simon Contrepois per 15-13, proseguendo poi con la vittoria per 15-10 sull'altro transalpino Luidgi Midelton. Nel tabellone dei 16 ha poi sconfitto per 15-6 l'estone Ilian Bobrov, prima di avere ragione dell'altro portacolori dell'Estonia, Ruslan Eskov col punteggio di 15-10 nel match che ha aperto dinanzi all'azzurro le porte della semifinale. Qui ha tirato fuori il suo talento superando l'austriaco Alexander Biro per 15-12.

La seconda emozione d'oro di giornata arriva nel fioretto femminile Giovani, per merrito di Martina Favaretto che sale sul gradino più alto podio tra le under20 dopo il bronzo individuale e l'oro a squadre tra le under17.
Straordinaria la cavalcata dell'azzurra verso il titolo. Dopo aver vinto tutti gli assalti del proprio girone ed essere entrata nel tabellone principale quale testa di serie numero 1, la veneta, anche lei classe 2001, ha esordito nel turno delle 32 superando la romena Candesuc per 15-3 e proseguendo poi con i successi per 15-4 contro la polacca Aleksandra Jeglinska e poi per 15-6 contro l'altra portacolori della Polonia, Katarzyna Matysiak. In semifinale ha poi rimontato, con un parziale di 11-2, il match contro la quotata russa Marta Martyanova, concludendo col punteggio di 15-9.
La finale, contro la quotata e più esperta tedesca Leonie Ebert, vede la fiorettista veneta iniziare in salire, ma riuscire a rimontare nel punteggio sino alla stoccata del 15-14 che le permette di liberare il pianto di gioia, soffocato dall'abbraccio dell'intero gruppo azzurro.

 

Per ciò che concerne gli altri azzurri, nella spada si fermano iai piedi del podio sia Giacomo Paolini che Valerio Cuomo. Il primo, giunto ai quarti dopo dopo aver avuto ragione per 15-13 dello svizzero Favre, poi per 14-13 del russo Guzhiev ed agli ottavi del ceco Jakub Jurka, si è fermato sul 15-14 contro il francese Arthur Philippe. 
Valerio Cuomo, invece, è stato eliminato per mano dell'ungherese David Nagy per 15-7, al termine di un match in cui non sono mancate le contestazioni arbitrali e diverse recriminazioni. Il partenopeo era giunto ai quarti grazie ai successi agli ottavi contro il francese Lilian Nguefack per 15-8 ed ancor prima contro il polacco Lubieniecki sempre per 15-8. 
Nel tabellone dei 64, l'azzurro si era aggiudicato il successo per 15-13 nel derby contro Gianpaolo Buzzacchino, completando una rimonta iniziata col punteggio di 7-1 in favore dell'atleta siciliano.

Nel fioretto femminile, stop nel turno delle 16 per Serena Rossini, Marta Ricci ed Elena Tangherlini. La prima, dopo aver sconfitto la ceca Matraszek per 15-1, è stata superata 15-10 dall'ugherese Nora Hajas. Marta Ricci, dal canto suo, aveva iniziato vincendo per 15-8 il match contro la romena Saveanu, ma è stata fermata dalla russa Sunduchkova per 15-12. Elena Tangherlini, invece, dopo il match vinto per 15-6 contro la portacolori della Repubblica Ceca, Michaela Macko, è stata sconfitta 15-4 dalla tedesca Leonie Ebert.

CAMPIONATI EUROPEI CADETTI E GIOVANI SOCHI2018 - SPADA MASCHILE - GIOVANI - Sochi, 8 marzo 2018
Finale
Di Veroli (ITA) b. Nagy (Hun) 15-8

Semifinali
Nagy (Hun) b. Philippe (Fra) 15-4
Di Veroli (ITA) b. Biro (Aut) 15-12

Quarti
Philippe (Fra) b. Paolini (ITA) 15-14
Nagy (Hun) b. Cuomo (ITA) 15-7
Di Veroli (ITA) b. Eskov (Est) 15-10
Biro (Aut) b. Loyola (Bel) 15-13

Tabellone dei 16
Paolini (ITA) b. Jurka (Cze) 15-11
Cuomo (ITA) b. Nguefack (Fra) 15-8
Di Veroli (ITA) b. Bobrov (Est) 15-6

Tabellone dei 32
Paolini (ITA) b. Guzhiev (Rus) 14-13
Cuomo (ITA) b. Lubieniecki (Pol) 15-8
Di Veroli (ITA) b. Midelton (Fra) 15-10

Tabellone dei 64
Paolini (ITA) b. Favre (Sui) 15-13
Cuomo (ITA) b. Buzzacchino (ITA) 15-13
Di Veroli (ITA) b. Contrepois (Fra) 15-13

Fase a gironi
Valerio Cuomo: 4 vittorie, 2 sconfitte
Giacomo Paolini: 4 vittorie, 2 sconfitte
Gianpaolo Buzzacchino: 3 vittorie, 3 sconfitte
Davide Di Veroli: 6 vittorie, nessuna sconfitta

Classifica (91): 1. Di Veroli (ITA), 2. Nagy (Hun), 3. Biro (Aut), 3. Philippe (Fra), 5. Paolini (ITA), 6. Loyola (Bel), 7. Eskov (Est), 8. Cuomo (ITA).
42. Buzzacchino (ITA).

 

CAMPIONATI EUROPEI CADETTI E GIOVANI SOCHI2018 - FIORETTO FEMMINILE - GIOVANI - Sochi, 8 marzo 2018
Finale
Favaretto (ITA) b. Ebert (Ger) 15-14

Semifinali
Favaretto (ITA) b. Martyanova (Rus) 15-9
Ebert (Ger) b. Yusova (Rus) 15-7

Quarti
Favaretto (ITA) b. Matysiak (Pol) 15-6
Martyanova (Rus) b.Sunduchkova (Rus) 14-13
Yusova (Rus) b.Lacheray (Fra) 15-11
Ebert (Ger) b. Hajas (Hun) 15-5

Tabellone delle 16
Favaretto (ITA) b. Jeglinska (Pol) 15-4
Sunduchkova (Rus) b. Ricci (ITA) 15-12
Hajas (Hun) b. Rossini (ITA) 15-10
Ebert (Ger) b. Tangherlini (ITA) 15-4

Tabellone delle 32

Favaretto (ITA) b. Candescu (Rou) 15-3
Ricci (ITA) b. Saveanu (Rou) 15-8
Rossini (ITA) b. Matraszek (Cze) 15-1
Tangherlini (ITA) b. Macko (Cze) 15-6

Fase a gironi
Serena Rossini: 5 vittorie, 1 sconfitta
Elena Tangherlini: 4 vittorie, 2 sconfitte
Martina Favaretto: 6 vittorie, nessuna sconfitta
Marta Ricci: 4 vittorie, 1 sconfitta

Classifica (57): 1. Favaretto (ITA), 2. Ebert (Ger), 3. Martyanova (Rus), 3. Yusova (Rus), 5. Lacheray (Fra), 6. Sunduchkova (Rus), 7. Hajas (Hun), 8. Matysiak (Pol).
9. Rossini (TIA), 11. Ricci (ITA), 13. Tangherlini (ITA)

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });