Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

STOCCOLMA - Una due-giorni di incontri per conoscere la realtà della scherma italiana è stata promossa dalla Federazione svedese di scherma.
Ad essere ospiti della Federaziore svedese sono stati il Presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso ed il responsabile Marketing e social media, Alessandro Noto, i quali dinanzi ai rappresentanti del movimento schermistico del Paese scandinavo, hanno illustrato le varie peculiarità della scherma italiana, dal calendario agonistico all'organizzazione degli eventi, dalla struttura federale e tecnica sino all'ambito della comunicazione soprattutto orientata sui social network e sui new media.

Nel corso della due-giorni, inoltre, il Presidente federale, Giorgio Scarso ha partecipato anche alla seduta del consiglio federale della realtà svedese, rispondendo ai quesiti posti dai consiglieri scandinavi, ma anche ricevendo plausi e considerazioni positive circa il movimento schermistico italiano per ciò che esprime in pedana ed anche fuori.

Il riferimento del Consiglio federale svedese era anche ai maestri italiani, alcuni dei quali stanno lavorando anche nel Paese scandinavo esportando dall'Italia un "modus operandi" ed una mentalità che sta rivelandosi utile per lo sviluppo e la crescita della scuola svedese.

Nell'occasione, inoltre, è stato firmato l'accordo di collaborazione tra la FederScherma e la Federazione Svedese di scherma, che prevede, oltre allo scambio tecnico, anche degli ulteriori momenti di confronto e la presenza, su invito, di consiglieri federali svedesi ad alcune sedute del Consiglio federale italiano, al fine di osservare da vicino "quello che - è stato detto dai vertici della federazione scandinava - rappresenta un modello internazionale".

"Siamo grati per l'accoglienza riservataci ma soprattutto per le parole espresse nei confronti della scherma italiana - è il commento del Presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso -. Quella svedese è una realtà in crescita e che fa da traino all'intera area scandinava. Si tratta pertanto di un rapporto importante anche per la scherma italiana perché, siamo convinti, dal confronto tra due realtà entrambe ne possono uscire arricchite. L'idea, tra l'altro, di essere ospiti e di ospitare altri durante le sedute del consiglio federale, è una novità che può portare benefici perché ci si rende conto non solo delle azioni ma anche della motivazioni che stanno alla base di alcune scelte".

 

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });