Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

ROMA – Sono stati presentati questo giovedi mattina presso la Sala Monumentale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, i Campionati Europei di scherma paralimpica Terni2018.

Dal 18 al 23 settembre, Terni sarà il centro gravitazionale del movimento paralimpico europeo accogliendo ben 300 atleti in rappresentanza di 20 Paesi del vecchio Continente.

A meno di un anno di distanza dal successo dei Campionati del Mondo di scherma paralimpica Roma2017, l’Italia torna ad ospitare un evento internazionale, attestando da una parte la crescita del movimento paralimpico azzurro sia in termini numerici che di qualità tecnica, e dall’altra la volontà di scommettersi nell’organizzare e promuovere manifestazioni di richiamo internazionale.

Il Pala DeSantis di Terni si trasformerà in una vera e propria “cattedrale” della scherma paralimpica, con le 23 pedane installate sul parterre, pronte ad accogliere un totale di 72 ore di competizioni nel corso delle 6 giornate di gara. Protagonisti attesi in pedana saranno gli azzurri della Nazionale italiana di scherma paralimpica che, dopo aver emozionato ai Mondiali di Roma dello scorso novembre, puntano a ripetersi anche sulle pedane umbre.

Diverse le punte di diamante delle squadre dei CT Simone Vanni, Francesco Martinelli e Marco Ciari: dalla paralimpionica Bebe Vio, ai giovani Emanuele Lambertini ed Edoardo Giordan, sino agli esperti Alberto Pellegrini, Matteo Betti e Marco Cima ed alle azzurre Andreea Mogos e Loredana Trigilia.

"Siamo orgogliosi di voi, impegnatevi al massimo - ha esordito il Ministro per la famiglia e le disabilità, Lorenzo Fontana -. cercate di fare il possibile per vincere: siete i nostri rappresentanti, il nostro orgoglio, ogni vostra vittoria è la vittoria di tutta la nazione. Abbiamo vissuto una estate entusiasmante coi grandi risultati ottenuti dalle varie Nazionali e sono convinto che, col vostro impegno, anche voi ci entusiasmerete!".

"In questi anni siete riusciti - ha aggiunto invece il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri, Giancarlo Giorgetti, rivolgendosi agli atleti della Nazionale azzurra - siete riusciti a portarvi sugli altissimi livelli della grande tradizione della scherma. Ci siamo abituati bene a livello olimpico e grazie a voi lo stiamo facendo anche a livello paralimpico. Noi saremo al vostro fianco, tiferemo e vi spingeremo per raggiungere i risultati per cui lavorate ogni giorno con forza e sacrificio".

Parole importanti anche da parte del Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli:  "Noi abbiamo bisogno che tutti ci seguano e nella famiglia della scherma mi sento sempre a casa: percepire da una federazione olimpica la stessa cura per la disciplina paralimpica è incredibile. Ringrazio il Ministro Fontana e il sottosegretario Giorgetti - ha aggiunto ancora Pancalli - oggi è la prima occasione di incontro dopo una straordinaria para-estate, dai Mondiali di ciclismo agli Europei di nuoto e atletica passando per il tiro con l'arco.Oggettivamente il nostro movimento e' esploso: torno da una settimana di lavoro al Comitato paralimpico internazionale dove tutti si chiedevano come l'Italia fosse riuscita a crescere tanto. Il merito e' soprattutto dei ragazzi, che vestono la maglia azzurra e scrivono pagine di cronaca sportiva. Riguardo gli Europei di Terni, dico solo che l'Italia e' una garanzia sotto l'aspetto organizzativo e, vedremo in pedana, ma sul piano dell'accoglienza vinceremo ancora una volta".

Ma i Campionati Europei di scherma paralimpica Terni2018 saranno anche un evento per tutto il territorio ternano ed umbro in generale. "Terni è pronta a vivere questo evento che rafforza un legame tra la città e la scherma - ha detto il Sindaco di Terni, Leonardo Latini -. Aver organizzato un evento così importante per la nostra città è il coronamento di un percorso tra il Circolo della Scherma Terni e la nostra città. Avremo una visibilità eccellente e soprattutto brilleremo anche grazie al valore di questi atleti. Tutta la città ha voglia di emozionarsi e saprà vivere al meglio questo evento".  La voglia di Terni di contribuire all’evento è testimoniata dall’adesione di ben 200 volontari, provenienti da tutta la Regione, che si alterneranno tra le pedane per l’assistenza logistica e tecnica agli atleti. 

Tutte le istituzioni locali saranno pienamente coinvolte e sin da subito hanno assicurato il proprio impegno al Comitato organizzatore Terni2018, che si fonda sulla passione e sull’esperienza del Circolo Scherma Terni.
Fondamentale l’apporto anche di Fondazione Vodafone Italia che ha scelto di supportare lo sviluppo dello sport paralimpico italiano e, particolarmente, della scherma paralimpica azzurra, così come quello della Fondazione Cassa di Risparmio Terni e Narni, che ha sposato l’evento ben consapevole della ricaduta positiva per il territorio ternano.

“Lo sport rappresenta uno straordinario strumento di socializzazione e di inclusione, in grado di superare ostacoli e pregiudizi apparentemente invincibili, come talvolta sembrano essere quelli della disabilità - ha dichiarato Maria Cristina Ferradini, consigliere delegato della Fondazione Vodafone Italia –. OSO ognisportoltre.it rappresenta l’impegno di Fondazione Vodafone nel contribuire alla crescita di una società aperta alle diversità, obiettivo condivisi dalla Federazione Italia Scherma che con il progetto Scherma On, promuove un modello inclusivo di partecipazione, affinché lo sport sia davvero un'opportunità per tutti. Con oltre mille realtà presenti sulla piattaforma OSO – continua Ferradini – e quasi 7 milioni di euro tra investimenti diretti, crowdfunding e partner, oggi Fondazione Vodafone Italia è tra i primi contributori privati per lo sport paralimpico”.

Nicola Astolfi della Cassa di Risparmio Terni e Narni ha sottolineato come "l'apporto della nostra Fondazione per la scherma è quasi naturale perchè siamo figli di un territorio che è legato a questa disciplina. Il nostro obiettivo è quello di aiutare la nostra città ed il nostro territorio, soprattutto dopo il periodo difficile che ci siamo trovati ad affrontare. Ecco perché l'in bocca al lupo oggi non è rivolto solo agli atleti, ma a tutta Terni per questo evento".

"Orgoglioso ed emozionato" si è detto il Presidente del Comitato Organizzatore Terni2018, Alberto Tiberi. "Siamo una squadra di circa 300 persone, tra 200 volontari ed un centinaio di staff che si occuperanno dell'accoglienza e della logistica. Ringraziamo tutte le istituzioni locali che sin da subito sono state al nostro fianco e che oggi, assieme a noi, sono in attesa di vivere questi campionati. Il successo maggiore per me è già arrivato: al Circolo Scherma Terni stiamo ricevendo tantissime richieste per i corsi di scherma paralimpica. Per questo motivo sono già grato a questa Nazionale".

A concludere la conferenza stampa è stato il Presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso. "Ancora una volta la nostra Federazione ribadisce un concetto per noi importante - ha detto il vertice federale -: non c'è distinguo tra mondo olimpico e paralimpico. Riprendo le parole del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella che rivolgendosi a voi atleti al Quirinale disse: avete il compito di lanciate un messaggio importante per i tanti ragazzi e le tante ragazze che stanno a casa e non hanno possibilita' di fare sport. Caro Ministro e caro Sottosegretario, il nostro impegno - ha continuato ancora Giorgio Scarso - è volto a promuovere la scherma e portare in alto la bandiera italiana. I nostri successi sono frutto del lavoro di grandi persone, di grandi campioni che hanno dato un contributo enorme al nostro sistema che si alimenta di entusiasmo, passione, impegno".

I Campionati Europei di scherma paralimpica Terni2018 godranno di un’alta visibilità mediatica.

Le fasi finali di ogni giornata di gara saranno trasmesse in diretta televisiva su Rai Sport HD e in live streaming su Rai Play.

La piattaforma OSO di Fondazione Vodafone Italia e www.federscherma.it accoglieranno highlights, interviste e commenti ad inizio ed al termine di ogni giornata di gara.

Tutte le informazioni sul sito www.europeanfencing2018.it

 

FOTO Conferenza Stampa: clicca qui

 

VIDEO Conferenza Stampa: clicca qui

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });