Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

PALERMO - "Soddisfatto per aver toccato con mano il risveglio della passione per la scherma di Palermo". Così il Presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso, ha commentato gli incontri svoltisi nel pomeriggio di ieri con l'Accademia Scherma Palermo, il Club Scherma Palermo ed il Club Scherma Santa Flavia.


"Dopo aver incontrato in mattinata l'Assessore regionale allo Sport - spiega Scarso - ho voluto incontrare alcune delle realtà schermistiche palermitane ed ho avuto modo di verificare come la scherma a Palermo stia tornando ai livelli di qualche anno fa".


Il vertice federale ha dapprima incontrato tecnici ed atleti dell'Accademia Scherma Palermo, rivolgendo anche l'in bocca al lupo ai piccoli atleti che saranno impegnati a breve sulle pedane del Gran Premio Giovanissimi "Renzo Nostini" - Trofeo "Kinder +Sport" di Riccione.


A seguire, Giorgio Scarso, prima di un incontro con i dirigenti del Club Scherma Santa Flavia, ha visitato i locali e salutato gli atleti ed i tecnici del Club Scherma Palermo, sottolineando soprattutto l'impegno del sodalizio nell'attività paralimpica con alcune punte di diamante tra cui il plurimedagliato William Russo.


"Gli incontri con la base sono quelli che ti permettono di avere sempre ben a fuoco l'obiettivo di un dirigente federale - ha commentato ancora Giorgio Scarso -. A Palermo ho constatato ancora una volta come la passione e la voglia di fare scherma, riesca a sopperire anche a dei disagi logistici e strutturali. Queste belle realtà del nostro movimento si trovano in locali adattati alla pratica schermistica. Il problema dell'impiantistica è senza dubbio uno tra i più annosi e su cui il Consiglio federale sta impegnandosi, come dimostra l'accordo sottoscritto con l'Istituto per il Credito Sportivo. Inoltre, abbiamo discusso coi dirigenti delle società delle problematiche legate ai viaggi ed ai costi delle trasferte. Non mi fermerò di incontrare le varie società nel territorio, perché è solo ascoltando il battito quotidiano della scherma italiana che si può proseguire nella spinta propulsiva di crescita e sviluppo del nostro movimento che, insieme all'intero Consiglio federale, abbiamo avviato e rinnovato in questi anni".

cs palermo(nella foto, il Presidente FederScherma accolto dal Club Scherma Palermo)

 

 

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });