Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

ROMA - Si è svolto ieri pomeriggio a Roma un incontro tra il Presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso, i tre commissari tecnici delle Nazionali azzurre, Andrea Cipressa, Sandro Cuomo e Giovanni Sirovich ed il Presidente della Commissione medica federale, Antonio Fiore.


L'incontro è stato utile per focalizzare l'attenzione sul settore giovanile azzurro, alla luce dei recenti Europei e Mondiali delle categorie Cadetti e Giovani, ma soprattutto per programmare il prossimo appuntamento iridato giovanile che sarà a Verona nel mese di aprile del prossimo anno.

Dopo il bilancio degli eventi giovanlili di questa stagione, si sono poste le basi per il progetto che sarà chiamato "Verso Verona2018" e che punta ad attivare tutta una serie di iniziative e di azioni determinate, promosse di concerto con il settore medico federale, volte a focalizzare ancor di più l'attenzione tecnica sul settore Cadetti e Giovani.


"Da sempre abbiamo posto attenzione ed investito risorse sul settore giovanile - spiega il Presidente federale, Giorgio Scarso -. In vista dell'appuntamento scaligero che ci vedrà protagonisti anche come Paese ospitante, dobbiamo fare un ulteriore salto in avanti e porre in essere tutte quelle azioni sinergiche necessarie per prepararci al meglio e farci trovare pronti ad affrontare l'evento iridato. Non è un "lavoro" che si potrà svolgere per singola arma, bensì con uno sguardo d'insieme ed una prospettiva corale, attestata dal convinto coinvolgimento sin da queste prime fasi, dell'ambito medico, attraverso la presenza del Presidente della commissione federale, Antonio Fiore. L'obiettivo del progetto "Verso Verona2018"  - conclude Scarso - non sarà solo quello di preparare nel migliore dei modi l'appuntamento veronese sul piano tecnico e su quello del benessere psicofisico degli azzurri under17 ed under20, ma di indicare un metodo ed incidere un solco in quella che è la logica dell'investimento su un settore, quello giovanile, che rappresenta il futuro prossimo e remoto della scherma italiana".

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });