Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

È cominciato sabato scorso a Pistoia il Corso per aspiranti Tecnici di 1° Livello promosso dal Comitato Regionale FederScherma Toscana. La formazione per i 10 partecipanti prevede compressive 80 ore di lavoro, distribuite in 10 giornate.

Ricco e qualificato il parterre dei “docenti” coinvolti. Il maestro Daniele Giannini curerà il fioretto, la maestra Elisa Vanni la sciabola, il maestro Marco Fialdini la spada, i maestri federali Enrico Di Ciolo e Riccardo Assenzio - convocati dalla Scuola regionale dello sport Coni - le “materie generali”. Previste anche le lezioni del maestro Massimo Rosoni per la scherma paralimpica, del maestro Davide Lazzaroni per la scherma storica, della delegata regionale Gsa Simona Pierucci per il regolamento e del tecnico delle armi federale Stefano Passerotti. Già fissata anche una giornata di recupero per consentire ai partecipanti di “compensare” un’assenza imprevista.

«La formazione è uno degli aspetti più importanti del nostro movimento – ha detto il presidente del Comitato Regionale FederScherma Toscana, Edoardo Morini –. Prepareremo nuovi Tecnici di 1° Livello, gli ex istruttori regionali, che potranno anche conseguire la qualifica di Animatori di scherma, nella speranza che sia soltanto il loro primo passo verso un brillante percorso nella carriera magistrale».

 

(nella foto, da sinistra, il vicepresidente federale Paolo Azzi, la delegata Gsa Toscana, Simona Pierucci e il presidente del Comitato Regionale FederScherma Toscana, Edoardo Morini)

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });