Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Mazara del Vallo - C’è un siciliano in partenza per l’Australia. Si tratta del mazarese Emanuele Bucca, da parecchi anni arbitro internazionale della Fie (Federazione Internazionale della Scherma), che ha sottoscritto un contratto professionale con la Federazione Australiana di Scherma. Emanuele Bucca ha ricevuto una proposta che non poteva rifiutare e domenica parte per Melbourne. 

Arbitro internazionale di Sciabola e di Fioretto, Emanuele Bucca, andrà in Australia per formare gli arbitri di scherma australiani.

Il Curriculum professionale di Emanuele Bucca parla chiaro, considerate le tante esperienze Mondiali ed Europee. Lo scorso anno per citare alcuni appuntamenti, Bucca ha arbitrato tre finali di Coppa del Mondo: Tunisi, finale di sciabola femminile individuale e a squadre, Mosca, finale femminile di sciabola individuale e Algeri. Ad ottobre andrà a Buenos Aires ad arbitrare alle Olimpiadi Giovanili, ma intanto, mentre prosegue la sua attività di direzione arbitrale con la Fie nelle varie gare internazionali, metterà la sua esperienza a  disposizione della Federazione Australiana.

“Sono molto felice di questa nuova avventura che mi appresto ad intraprendere - racconta Emanuele Bucca - prima di accettare l’incarico ne ho parlato con il Presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso, che con il suo immenso affetto mi ha mostrato tutta la sua gioia per la lieta notizia. Sono onorato di poter mettere a disposizione della Federazione australiana la mia esperienza maturata in anni e anni di gare. Mi è stato chiesto di formare gli arbitri e i Direttori arbitrali attraverso meeting, e poi assisterò alle gare, contribuendo nelle decisioni, insomma contribuirò nella crescita del movimento. Inutile dire che il fatto che abbiano pensato a me, mi riempie di orgoglio e felicità”. 

Contratto fino ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 per Bucca, che al momento partirà da solo, ma che nei prossimi mesi potrà portare con sé, la moglie e i figli.   

In Australia ad attenderlo, un suo concittadino, il mazarese Antonino Signorello detto Ninni, Ct della nazionale australiana di fioretto. Signorello faceva parte dello staff di Andrea Magro prima di scegliere l'avventura australiana dove sta contribuendo allo sviluppo della scherma nel quinto continente.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });