Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Plovdiv (BULGARIA) - Doppia medaglia azzurra nella sesta e conclusiva giornata di gare ai Campionati Europei disputatisi Plovdiv (Bulgaria). Nelle prove di spada maschile e sciabola femminile a squadre, infatti, l'Italia si è aggiudicata la medaglia di bronzo in entrambe le competizioni. Diego Confalonieri, Francesco Martinelli, Alfredo Rota e Matteo Tagliariol, dopo aver superato agevolmente al primo turno l'Olanda (Arnaud Holstege, Bas Verwijlen, Matthijs De Vries) per 45 a 21, hanno avuto ragione solo al minuto supplementare della Russia (Igor Tourchine, Alexey Tikhomirov, Anton Avdeev, Alexander Berezkin) al termine di un assalto al cardiopalma. Match risolto all'inizio dell'ultimo giro con gli spadisti azzurri sotto per 13-17. Prima Martinelli e subito dopo Rota impattavano la sfida sul 18 pari, vincendo le proprie frazioni rispettivamente con Tourchine (3-1) ed Avdeev (2-0). Nell'ultima manche, quindi, Tagliariol prima teneva (2-2) e subito dopo metteva a segno la stoccata del decisivo 21 a 20 che condannava Tikhomirov. In semifinale, contrariamente, l'overtime non aiutava gli azzurri, premiando l'Ungheria (Geza Imre, Andras Redli, Gabor Boczko, Peter Somfai) che s'imponeva per 30 a 29. I magiari vincevano un assalto che nel finale l'Italia era riuscita a recuperare grazie al duo Martinelli-Confalonieri, capaci di infilare un parziale di 14-7. A 17 secondi dalla fine, però, Boczko infilava la botta che chiudeva il match, vanificando così le speranze italiane di centrare una finale che mancava da un decennio. Nella finale di consolazione, poi, arrivava il successo per 45 a 39 sulla Polonia (Krzysztof Mikolajczak, Radoslaw Zawrotniak, Tomasz Motyka, Adam Wiercioch) a conferma del risultato dello scorso anno. Non propriamente soddisfatto il C.t. Sandro Cuomo: "Una medaglia che lascia l'amaro in bocca per la sconfitta di misura con l'Ungheria. Peccato, oggi poteva andare decisamente meglio. La squadra è forte, ma nel corso della stagione ha pagato la riorganizzazione interna e la mancanza di punti di riferimento. I ragazzi hanno dimostrato solo a sprazzi il loro grande potenziale, ma sono fiducioso in vista del Mondiale". Il titolo continentale è stato conquistato proprio dall'Ungheria, vittoriosa per 45 a 32 sulla Svizzera (Benjamin Steffen, Max Heinzer, Fabian Kauter, Michael Kauter). Ilaria Bianco, Gioia Marzocca, Livia Stagni ed Irene Vecchi (nella foto Bizzi), invece, sono salite sul gradino più basso del podio a distanza di cinque anni dal terzo posto colto a Copenhagen nel 2004. Le sciabolatrici azzurre, dopo aver sconfitto nei quarti per 45 a 38 la Polonia (Matylda Ostojska, Irena Wieckowska, Aleksandra Socha, Katarzyna Kedziora), sono state superate in semifinale per 29 a 45 dalla Russia (Julia Gavrilova, Sophia Velikaia, Ekaterina Diatchenko, Svetlana Kormilistyna). Nella finale per il terzo posto è poi arrivato il successo sull' Ungheria (Reka Benko, Reka Peto, Orsolya Nagy, Anna Varhelyi), grazie ad una condotta di gara che ha visto il team italiano prima dominare e poi controllare sino al 45 a 40 finale. Gioia misurata nelle parole del C.t. Giovanni Sirovich: "E' una medaglia che aspettavamo da troppo tempo. Questo risultato è solo l'inizio di un lungo cammino. Le ragazze hanno tirato bene, unendo qualità, intensità e voglia di vincere, oltre a dimostrare di essere una vera squadra". Successo finale per l'Ucraina (Galyna Pundyk, Olga Kharlan, Olena Khomrova, Olga Zhovnir) vittoriosa per 45 a 31 sulla Russia. L'Italia chiude la manifestazione continentale consolidando la sua leadership - seconda miglior prestazione di sempre - nel medagliere con 5 ori e 4 bronzi, davanti alla Germania (2, 1, 3) e all'Ucraina (2 ori e 2 bronzi). Prossimo appuntamento per la scherma italiana i Campionati del Mondo in programma ad Antalya (Turchia) dal 30 settembre all'8 ottobre. La 40esima edizione dell'Europeo, invece, si disputerà a Lipsia (Germania) dal 17 al 22 luglio del 2010.


CAMPIONATI EUROPEI, SPADA MASCHILE SQUADRE, PLOVDIV (BULGARIA)

OTTAVI: Francia b. Portogallo 45-34; Svizzera b. Spagna 44-37; Norvegia b. Germania 45-40; Polonia b. Repubblica Ceca 45-27; Ungheria b. Gran Bretagna 45-27; Ucraina b. Bielorussia 45-34; Russia b. Estonia 42-41; Italia b. Olanda (Arnaud Holstege, Bas Verwijlen, Matthijs De Vries) 45-21.

QUARTI: Svizzera b. Francia 45-32; Polonia b. Norvegia 43-36; Ungheria b. Ucraina 45-35; Italia b. Russia (Igor Tourchine, Alexey Tikhomirov, Anton Avdeev, Alexander Berezkin) 21-20 al minuto supplementare.

SEMIFINALI: Svizzera b. Polonia 42-36; Ungheria (Geza Imre, Andras Redli, Gabor Boczko, Peter Somfai) b. Italia 30-29 al minuto supplementare.

FINALE TERZO POSTO: Italia b. Polonia (Krzysztof Mikolajczak, Radoslaw Zawrotniak, Tomasz Motyka, Adam Wiercioch) 45-39.

FINALE PRIMO POSTO: Ungheria b. Svizzera (Benjamin Steffen, Max Heinzer, Fabian Kauter, Michael Kauter) 45-32.

CLASSIFICA (22): 1. Ungheria; 2. Svizzera; 3. Italia (Diego Confalonieri, Francesco Martinelli, Alfredo Rota, Matteo Tagliariol); 4. Polonia; 5. Francia; 6. Ucraina; 7. Russia; 8. Norvegia.


CAMPIONATI EUROPEI, SCIABOLA FEMMINILE SQUADRE, PLOVDIV (BULGARIA)

QUARTI: Ucraina b. Romania 45-22; Ungheria b. Francia 45-43; Italia b. Polonia (Matylda Ostojska, Irena Wieckowska, Aleksandra Socha, Katarzyna Kedziora) 45-38; Russia b. Germania 45-36.

SEMIFINALI: Ucraina b. Ungheria 45-36; Russia (Julia Gavrilova, Sophia Velikaia, Ekaterina Diatchenko, Svetlana Kormilistyna) b. Italia 45-29.

FINALE TERZO POSTO: Italia b. Ungheria (Reka Benko, Reka Peto, Orsolya Nagy, Anna Varhelyi) 45-40.

FINALE PRIMO POSTO: Ucraina (Galyna Pundyk, Olga Kharlan, Olena Khomrova, Olga Zhovnir) b. Russia 45-31.

CLASSIFICA (10): 1. Ucraina; 2. Russia; 3. Italia (Ilaria Bianco, Gioia Marzocca, Livia Stagni, Irene Vecchi); 4. Ungheria; 5. Francia; 6. Polonia; 7. Germania; 8. Romania.


MEDAGLIERE

PAESE

ORO

ARGENTO

BRONZO

TOTALE

Italia

5

/

4

9

Germania

2

1

3

6

Ucraina

2

/

2

4

Russia

1

5

/

6

Romania

1

1

/

2

Ungheria

1

/

2

3

Francia

/

2

5

7

Gran Bretagna

/

1

1

2

Svizzera

/

1

1

2

Polonia

/

1

/

1

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });