Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Roma - Sesta medaglia per l'Italia nella quinta giornata dei Campionati Europei Giovani in corso di svolgimento a Praga. Nella prova a squadre di spada maschile, infatti, è arrivata la medaglia d'oro per Luca Ferraris, Edoardo Munzone (nella foto), Samuele Rivolta e Matteo Trager, al termine di una giornata indimenticabile. Gli azzurri hanno dominato la gara dimostrando di essere un team di livello, annichilendo avversari che sulla carta sembravano essere più quotati. Dagli ottavi alle semifinali gli spadisti italiani non hanno concesso nulla, eliminando nell'ordine la Turchia (Baris Badoglu, Tolga Kizilgul, Mert Uzunay) per 45-23, la temibile Germania (Emanuel Flierl, Niklas Multerer, Stephan Rein, Teo-Mao Tran) per 45-23 e la sorprendente Austria (Fabian Binder, Diethar Casny, Christopher Gruber, Juergen Kreinbucher) per 45-27. Nella finale per il titolo, poi, vittoria esaltante per 45 a 38 sulla Francia (Alexandre Blaszyck, Guillaume Boisseau, Yannick Borel, Thomas Masmejean). Grande gioia per il responsabile d'arma Carlo Carnevali: ''I ragazzi hanno tirato veramente bene, disputando una gara perfetta. Ero conscio di avere una squadra di livello pronta a giocarsi una medaglia. In pedana hanno dimostrato di non avere paura di nulla, affrontando con grande determinazione tutti gli assalti, compresi quelli che ci vedevano in qualche modo sfavoriti. Bravi davvero''. La medaglia di bronzo è andata alla Russia. Sfortunata, invece, la prova delle sciabolatrici, interrotta subito in avvio per mano della Russia (Veronica Danilova, Julia Gavrilova, Anna Illarionova, Anna Tkachenko). La sconfitta è arrivata per una sola stoccata (44-45), ma dopo aver dilapidato un vantaggio di tre botte (44-41). Un vero peccato, perché l'occasione era di quelle propizie per portare a casa un'altra medaglia. Nel girone di consolazione, poi, prima è arrivata una sconfitta fotocopia per 44 a 45 con la Polonia (Anna Ciwoniuk, Malgorzata Kozaczuk, Matylda Ostojska, Lidia Soltys) e successivamente, nella finale per il settimo posto, si è materializzato il primo successo per 45 a 32 sull'Ungheria (Reka Benko, Zsofia Luczati, Reka Peto, Anna Varhelyi). Grande delusione per il Ct Andrea Magro al termine della gara: ''Sono profondamente amareggiato. Abbiamo buttato via una grande occasione. Oggi, sono convinto, potevamo fare molto bene. Abbiamo sbagliato completamente la gestione dell'incontro con la Russia, gettando al vento un vantaggio di tre stoccate. Chiaro, la squadra è molto giovane e non ha avuto la giusta lucidità di chiudere nel momento topico. Le ansie e le paure hanno avuto il sopravvento''. La medaglia d'oro è stata vinta dalla Russia impostasi per 45 a 44 sulla Francia. Il programma di domani prevede la disputa delle prove a squadre di fioretto maschile (ore 08.00) e spada femminile (ore 08.00). Le semifinali prenderanno il via a partire dalle ore 13.00. Il medagliere vede l'Italia primeggiare (3 ori, 2 argenti, 1 bronzo), davanti all'Ucraina (2,2,2) e alla Russia (2,1,5).


CAMPIONATI EUROPEI GIOVANI, SPADA MASCHILE SQUADRE, PRAGA

16ESIMI: Italia bye.

OTTAVI: Italia b. Turchia (Baris Badoglu, Tolga Kizilgul, Mert Uzunay) 45-23.

QUARTI: Austria b. Svezia 45-38; Italia b. Germania (Emanuel Flierl, Niklas Multerer, Stephan Rein, Teo-Mao Tran) 45-23; Russia b. Ucraina 45-32; Francia b. Svizzera 45-39.

SEMIFINALI: Italia b. Austria (Fabian Binder, Diethar Casny, Christopher Gruber, Juergen Kreinbucher) 45-27; Francia b. Russia 45-40.

FINALE TERZO POSTO: Russia b. Austria 45-28.

FINALE PRIMO POSTO: Italia b. Francia (Alexandre Blaszyck, Guillaume Boisseau, Yannick Borel, Thomas Masmejean) 45-38.

CLASSIFICA (23): 1. Italia (Luca Ferraris, Edoardo Munzone, Samuele Rivolta, Matteo Trager); 2. Francia; 3. Russia; 4. Austria; 5. Ucraina; 6. Germania; 7. Svizzera; 8, Svezia.


CAMPIONATI EUROPEI GIOVANI, SCIABOLA FEMMINILE SQUADRE, PRAGA

OTTAVI: Italia bye.

QUARTI: Spagna b. Ucraina 45-43; Francia b. Ungheria 45-32; Russia (Veronica Danilova, Julia Gavrilova, Anna Illarionova, Anna Tkachenko) b. Italia 45-44; Germania b. Polonia 45-40.

GIRONE 5/8 POSTO: Ucraina b. Ungheria 45-32; Polonia (Anna Ciwoniuk, Malgorzata Kozaczuk, Matylda Ostojska, Lidia Soltys) b. Italia 45-44.

FINALE SETTIMO POSTO: Italia b. Ungheria (Reka Benko, Zsofia Luczati, Reka Peto, Anna Varhelyi) 45-32.

SEMIFINALI: Francia b. Spagna 45-28; Russia b. Germania 45-33.

FINALE TERZO POSTO: Germania b. Spagna 45-40.

FINALE PRIMO POSTO: Russia b. Francia 45-44.

CLASSIFICA (12): 1. Russia; 2. Francia; 3. Germania; 4. Spagna; 5. Polonia; 6. Ucraina; 7. Italia (Rossella Gregorio, Paola Guarneri, Caterina Navarria, Irene Vecchi); 8. Ungheria.


jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });