Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

ROMA – Il Trofeo delle Regioni della scherma Under 14, vinto dal Lazio in occasione del “Gran Premio Giovanissimi Renzo Nostini – Trofeo Kinder Più Sport 2017”, è arrivato sul tavolo del governatore Nicola Zingaretti. A Roma, il presidente della Giunta regionale laziale ha ricevuto i medagliati degli ultimi Campionati Italiani Gpg di Riccione nella sala Tevere della Regione Lazio. Zingaretti ha voluto premiare di persona i baby talenti alla presenza di vertici federali, dirigenti, tecnici e genitori. Un modo per celebrare le 24 medaglie targate Lazio – di cui 5 d’oro, 7 d’argento e 12 di bronzo – conquistate nella kermesse tricolore svoltasi in Romagna.


La delegazione è stata capeggiata dal presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso, con il consigliere federale Vincenzo De Bartolomeo, il presidente del Comitato regionale FederScherma Lazio, Claudio Fontana, e i consiglieri regionali Fis laziali Roberto Gionni, Aldo Terranova, Marco Di Martino e Gianluca Casale.


Insigniti dei riconoscimenti del governatore i 5 neo campioni d’Italia (tutti sciabolatori): Francesco Pagano della Ss Lazio Scherma Ariccia e i ben 4 scudettati del Club Scherma Roma, Elisabetta Borrelli, Maria Clementina Polli, Francesco Sarcinella e Costanza Greggi. Con loro, premiati tutti gli altri atleti laziali saliti sul podio a Riccione. Per il Club Scherma Roma, società vincitrice del medagliere ai Tricolori Under 14, c’erano Giuseppe Franzoni, Guglielmo Venturi, Francesca D’Orazi, Guia Di Russo, Federica Pontini, Leonardo Iovenitti, Maxime Espositi e Lucio Puliti. Per il Frascati Scherma Nicole Capodicasa, Edoardo Reale, Valerio Vinciguerra, Gianmarco Gridelli e Giulia Chignoli. Per la Ss Lazio Scherma Ariccia Alessandro Perugini e Alessia Piccoli. E ancora, Damiano Di Veroli della Giulio Verne Roma, Corrado Rech dell’Accademia Lame Romane, Gianluca Cerasari dell’Accademia Musumeci Greco Roma e Giosue Sambucci dell’Exodus Cassino.


Un momento di grande soddisfazione ed emozione per i giovani medagliati, definiti dal governatore Zingaretti «orgoglio della Regione Lazio, che nelle eccellenze dello sport, e della scherma in particolare, trova i suoi modelli positivi per il futuro».

 

Fonte: Dario Cioffi
Foto: Aldo Terranova

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });