Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

GARDONE RIVIERA - È stata presentata ieri in una conferenza stampa tenutasi alla Torre San Marco di Gardone Riviera, la 6a edizione della Festa Nazionale della Scherma che si terrà il weekend del 21-22-23 settembre nella splendida cornice di Villa Alba, a Gardone Riviera. Tre giorni di scherma in pedana, con le finali della Coppa Italia a squadre e fuori dalla pedana, con incontri, esibizioni e testimonial d'eccezione.

Tra gli ospiti, infatti, saranno presenti i campioni olimpici Aldo Montano (oro nella sciabola individuale maschile ad Atene 2004) e Daniele Garozzo (oro nel fioretto individuale maschile a Rio 2016), il campione del mondo in carica di fioretto maschile Alessio Foconi e la medaglia di bronzo di sciabola maschile a squadre a Londra2012 Luigi Samele.

Occhi puntati su sabato 22, che si aprirà con l'inno di Mameli cantato con voce solista, proseguirà con gli assalti validi per le finali della Coppa Italia a squadre, e si concluderà col Gran Galà della Scherma animato dai quattro atleti della nazionale con due sfide di altissimo livello che si terranno al termine della giornata centrale: quella tra Garozzo e Foconi vedrà uno davanti all'altro il campione olimpico e il campione del mondo in carica del fioretto, quella tra Montano e Samele proporrà un confronto tra la storia recente e il futuro della sciabola maschile azzurra.

Ad aprire la conferenza stampa di presentazione dell'evento è stato il presidente del Comitato Regionale Federscherma Lombardia Maurizio Novellini: "La Lombardia è stata in questo anno un attore importante per la Scherma italiana – ha detto Novellini ricordando l'organizzazione dei Campionati Italiani Sorgenia Milano 2018 disputatisi nel mese di giugno - La Federazione si è messa in gioco in questa festa convocando tutte le Commissioni".

A prendere parola successivamente è stato il consigliere comunale con delega allo Sport Renzo Mulazzi: "La scherma è uno sport bellissimo – ha detto – e l'Amministrazione ringrazia per aver scelto Gardone Riviera per questo Evento nazionale. Saranno in molti ad apprezzare le bellezze di un borgo catalogato tra i più belli d'Italia".

A fare gli onori di casa Mauro Turrini, presidente della Libertas Scherma Salò, società organizzatrice dell'evento che quest'anno celebra il mezzo secolo di attività: “Siamo onorati che la Federazione ci abbia assegnato questo Evento che abbiamo voluto impreziosire portando un Gran Galà con gli Olimpionici. Vogliamo che sia un evento da ricordare per le belle emozioni... d'Acciaio che avrà lasciato – ha detto Turrini – Un ringraziamento a tutti coloro che a vario titolo hanno collaborato a rendere possibile questo momento di grande significato per la nostra Società e per la Lombardia e per il Lago di Garda”.

Appuntamento fissato dunque per il weekend del 21-22-23 settembre, quando lo sport più vincente nella storia dell'Italia ai Giochi sarà protagonista sulle rive del Lago, nella città che Gabriele D'Annunzio scelse come casa e sede del suo Vittoriale degli Italiani.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });