Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

PALERMO - E' stata una intensa settimana di scherma. A Palermo la Federazione Italiana Scherma ha vissuto giornate cariche di emozioni, parole, ricordi, assalti, stoccate e soprattutto di tricolore.

La scherma italiana lascia Palermo dopo aver festeggiato da lunedi a mercoledi i 110 anni dalla fondazione ed aver vissuto poi, da giovedi a domenica, i 100° Campionati Italiani Assoluti 2019.

Rimarranno nella mente le parole del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella che lunedi scorso a palazzo dei Normanni con la sua presenza ha fatto il "regalo" più bello alla scherma italiana lasciando nel cuore di ciascuno l'emozione e l'orgoglio di appartenere al movimento schermistico.
Il Capo dello Stato è stato poi il primo visitatore della mostra "Un TesOro Italiano", realizzata grazie alla collaborazione dei tanti atleti ed alle famiglie di ex atleti, che è stata visitata sino a domenica da migliaia di turisti ed appassionati.

Martedì è stato il giorno del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Giancarlo Giorgetti. Il rappresentante del Governo ha portato il suo saluto e la vicinanza istituzionale alla Federazione Italiana Scherma, intervenendo al convegno promosso dalla Fondazione Bellisario ed anche alla cena conviviale.
Mercoledi, poi, il Sottosegretario Giorgetti ha presenziato alla conclusione del progetto "Fencing for Change" promosso dall'Esercito Italiano di concerto con la FederScherma.

Da giovedi i riflettori sono stati orientati sulle pedane del palaMangano che hanno ospitato le varie gare con in palio i titoli tricolore. Le finali si sono svolte in una location dal grande fascino: piazza Bellini avente come sfondo la chiesa della "Martorana" e quella di San Cataldo con le sue cupolette rosse, già protagoniste del logo dell'evento tricolore.

Si chiude un'edizione unica nel suo genere, sia perché incastonata nelle celebrazioni per i 110 anni, sia per la scelta della location esterna per lo svolgimento delle finali.

Adesso lo sguardo è già rivolto al prossimo anno, quando sarà Napoli ad ospitare la rassegna tricolore.

Nella giornata di sabato, è stato proprio l'Assessore allo Sport del comune partenopeo, Ciro Borriello, a ricevere dalle mani del Presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso, la bandiera federale attestante l'organizzazione dei Campionati.
La bandiera, passata dalle mani del Presidente del Comitato organizzatore Palermo2019, Francesco Leone e dal Sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, è giunta infine a Diego Occhiuzzi, Presidente del Comitato organizzatore Napoli2020.

 

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });