Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

ANZIO - La prestigiosa Villa Sarsina, sede di rappresentanza del comune di Anzio, ha accolto la prima parte della Festa della Scherma 2019. La mattinata è iniziata coi saluti del Presidente del Circolo della Scherma Anzio, Anna La Guardia, che ha scelto di accogliere la scherma italiana per festeggiare i 50 anni di vita del sodalizio romano. A seguire, dopo i saluti istituzionali degli assessori del comune di Anzio, Velia Fontana e Laura Nolfi, è stato il Presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso, che ha relazionato sullo stato di salute del movimento schermistico italiano.

"Nell'anno in cui come Federazione festeggiamo i 110 anni di vita - ha detto Scarso - abbiamo ricevuto un regalo che ci ha riempito di orgoglio: la presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella a Palermo in occasione dei festeggiamenti. La sua presenza non solo ci ha inorgogliti ma le sue parole ci hanno anche responsabilizzato ancor di più, perché, come egli stesso ha sottolineato, la scherma italiana rappresenta una delle eccellenze di questo Paese. Questo deve essere un motivo di stimolo per ciascuno dei componenti il mondo della scherma italiana: dai dirigenti ai tecnici, dagli atleti agli appassionati. Attraverso le pedane ed anche attraverso le tante iniziative, puntiamo ad essere punti di riferimento ed a veicolare valori importanti".

Il Presidente federale ha poi passato in rassegna i principali risultati agonistici della stagione, soprattutto con il riferimento ai Giochi Olimpici e Paralimpici Tokyo2020 "che - ha detto - saranno l'obiettivo del prossimo anno da non vivere però come esame ma come momento apicale di un lungo percorso che continua a vedere la scherma italiana protagonista ai vertici sulle pedane internazionali".

Giorgio Scarso ha poi sottolineato l'apporto di tutte le varie componenti: dal lavoro delle società anche in termini di promozione sul territorio, al ruolo attivo delle famiglie, dai sacrifici delle famiglie alla professionalità che guida i tecnici, sino alla passione che anima i dirigenti e quanti rappresentano la scherma italiana nelle diverse realtà rappresentantive internazionali.

"Ogni successo è il vertice di una piramide che si fonda sul lavoro di tanti" ha sottolineato Scarso che ha poi avuto modo di chiedere al mondo della scherma italiana di continuare a vivere in una serenità proficua e foriera di risultati importanti "che viene minata da quanti provano a scardinare un sistema, non promuovendo azioni costruttive o propositive, ma puntando ad ostacolare o distruggere il percorso avviato".

 

A seguire sono state consegnati i premi e le onorificenze. Nello specifico, il Frascati Scherma ha ricevuto i riconoscimenti per la vittoria del Gran premio Giovanissimi e del Gran Premio Italia, il Club Scherma Roma ha invece ricevuto il trofeo per il successo nel Gran Premio Giovani, mentre il gruppo sportivo Fiamme Oro Roma ha ricevuto i premi per il Gran Premio Paralimpico ed il Gran Premio Assoluti.

I premi quali "Seminatori d'Oro" sono invece andati ai maestri Marco Auturoi, Leonardo Sciarpa e Greta Pirini, mentre i comitati regionali Lombardia e Lazio hanno ricevuto i riconoscimenti per la vittoria del Gran Premio delle Regioni e del Medagliere al Gran Premio Giovanissimi "Renzo Nostini" 2019.

Assegnato anche il premio "Adolfo Cotronei" al giornalista Simone Bianchi de La Nuova Venezia, mentre il premio Propaganda 2019, istituito dall'omonima commissione federale ed assegnato per la prima volta, è andato alla società Capitolina Scherma, premiata assieme al Circolo della Spada Cervia Milano Marittima ed all'Accademia Marchesa di Torino, insignite dal plauso della commissione Propaganda per l'attività promozionale posta in essere sul territorio.

E' stata anche l'occasione per assegnare le Onorificenze 2018. Lo Scudo d'Onore d'Oro è andato alle società Circolo Scherma Terni, Circolo Scherma Matera ed alla Società Ginnastica Triestina. Il Distintivo d'Onore d'Oro è stato invece conferito ad Aurelio Virgilio ed a Roberto Faldini, la Lama d'Onore al Merito sportivo è stata assegnata a Cosimo Ferro, mentre il Distintivo d'Onore alla Memoria è stato conferito a Piero Tassinari, ritirato dal figlio Dago.
Infine, è stata assegnata la Maschera d'Onore d'Oro al maestro Filippo Romagnoli.

Dopo la pausa pranzo, ci si è spostati nei locali del Chris Cappell College dove si sono svolte le prime tre finali dela Coppa Italia a squadre per società civili.

A segnare l'esordio è stata la sfida di fioretto maschile tra il Club Scherma Pisa "Antonio Di Ciolo" ed il Club Scherma Salerno che ha visto la vittoria dei campani con il punteggio di 45-35.
A seguire, si sono svolti gli assalti di sciabola maschile e di sciabola femminile, entrambi vinti dal Club Scherma Roma. Il sodalizio della Capitale si è imposto per 45-33 nella finale maschile contro la Virtus Scherma Bologna, e per 45-21 contro il Frascati Scherma nella finale di sciabola femminile.


Domani, a partire dalle 10.00, sono in programma le altre tre finali a squadre della Coppa Italia per società civili: quella di spada femminile tra la Cesare Pompilio Genova e la Pro Vercelli, quindi l'assalto di fioretto femminile tra la Comini Padova e la Pro Patria Busto Arsizio ed infine la gara di spada maschile tra il Piccolo Teatro ed il Cus Pavia.

 

COPPA ITALIA PER SOCIETA' CIVILI - GARA A SQUADRE - FIORETTO MASCHILE - Anzio, 14 settembre 2019
Finale
Club Scherma Salerno b. Club Scherma Pisa "Antonio Di Ciolo" 45-35

COPPA ITALIA PER SOCIETA' CIVILI - GARA A SQUADRE - SCIABOLA MASCHILE - Anzio, 14 settembre 2019
Finale
Club Scherma Roma b. Virtus Scherma Bologna 45-33
 

COPPA ITALIA PER SOCIETA' CIVILI - GARA A SQUADRE - SCIABOLA FEMMINILE - Anzio, 14 settembre 2019
Finale
Club Scherma Roma b. Frascati Scherma 45-21

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });