Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

MILANO - Nella cornice della Borsa Internazionale del Turismo di Milano, sono state presentate oggi le edizioni 2020 dei Campionati Italiani Assoluti e Paralimpici in programma a Napoli ed i tricolore Cadetti e Giovani che si svolgeranno a Jesi.

Nell'ambito dell'evento internazionale milanese, sono stati illustrati i due appuntamenti non solo sul piano prettamente sportivo ma anche per le ricadute che essi avranno sul territorio locale.

A presentare l'evento nazionale più importante, in programma a Napoli dal 4 al 7 giugno è stato il Presidente del Comitato organizzatore, Diego Occhiuzzi. "Siamo ambiziosi - ha detto l'argento olimpico di Londra20212 -. Vogliamo fare un camponato italiano che sia diverso dagli altri. Dovrà essere un evento che riesca a coinvolgere tanti ragazzi di Napoli e tutta la città, anche perché rappresenterà anche il "saluto" ai miei ex compagni di Nazionale verso i Giochi Olimpici e Paralimpici Tokyo2020. Prevediamo l'arrivo di circa 5000 persone tra atleti, dirigenti, accompagnatori ed appassionati ed il PalaVesuvio si mostrerà con un allestimento che accoglierà tutti come nella migliore tradizione napoletana".

I Campionati Italiani Napoli2020 avranno al fianco diversi partner commerciali: da MD a MSC Crociere sino a Decathlon. "Noi - ha annunciato Luigi Cordioli di Decathlon Italia - continuiamo ad investire sulla scherma e dopo l'esperienza dello scorso anno a Palermo, saremo a Napoli con un vero e proprio villaggio polisportivo. Il nostro obiettivo è quello di promozionare lo sport e, nello specifico, la scherma. Siamo ambiziosi così come lo sono gli organizzatori".

 

A seguire è toccato a Jesi presentare l'avvicinamento ai Campionati Italiani Cadetti e Giovani. "Jesi è una città di scherma - ha esordito il Presidente del Comitato regionale FederScherma Marche, Stefano Angelelli - ed a 12 anni di distanza torna ad ospitare una rassegna tricolore. Siamo pronti e si sta lavorando alacremente per permettere alla scherma di vivere al meglio questo appuntamento".

"Da noi la scherma è di casa - ha continuato il Vice Sindaco del comune di Jesi, Luca Butini -. Siamo orgogliosi di ciò che essa rappresenta per la nostra città e soprattutto di quanto ha dato alla nostra comunità con le sue medaglie olimpche e soprattutto con il riconoscimento mondiale come capitale d'eccellenza. Siamo al fianco degli organizzatori per accogliere nel migliore dei modi quanti verranno a partecipare e vivere l'evento".

"Il nostro obiettivo sarà far vivere alla città le emozioni della scherma ed alla scherma le bellezze di Jesi - ha detto Maurizio Dallabella, responsabile comunicazione del Club Scherma Jesi -. La città aprirà i suoi musei ed i suoi luoghi turistici anche in orari serali, per permettere a chi partecipa alle gare di poter visitarle anche al termine dell'evento, ed inoltre stiamo immaginando un evento in piazza che porterà la scherma nel cuore della città".

 

A prendere la parola sono state anche l'assessore al Turismo del comune di Mazara, Germana Abbagnato, che ha evidenziato le ricadute positive avute in città dalla presenza della scherma e dallo svolgimento di eventi nazionali, e di Marzia Cilloccu, rappresentante del comune di Cagliari, che ha raccontato il rapporto avviato con la Federazione Italiana Scherma e che rappresenta un'esperienza positiva che verrà alimentato con lo svolgimento dei Campionati Italiani Master 2020 nel capoluogo sardo.

 

 

r

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });