Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

ROMA - Gli aspiranti Tecnici di Primo livello potranno prepararsi agli esami della Scuola Magistrale, anche rimanendo nella propria sede. E' questo l'obiettivo del percorso tracciato dal Comitato Operativo della Scuola Magistrale che, in accordo con l'Università Telematica San Raffaele, ha dato vita ad un percorso di progettazione dedicato alla produzione di videolezioni delle materie della parte generale dei programmi dei Corsi di primo livello.

 

La progettazione delle 24 ore di lezioni (3 crediti formativi) dedicate alle materie generali del corso di Tecnici di primo livello è stata affidata all'esperto ed apprezzato docent Guido Brunetti, che si avvale  del coordinamento organizzativo della segreteria del settore formazione della Federazione Italiana Scherma.

 

Il progetto è stato presentato ufficialmente nelle scorse settimane ai Presidenti dei Comitati Regionali, ad alcuni responsabili dei Corsi tra cui i maestri Gianluca Casale, Marco Melli, Alessandro Bartoli, Aldo Cuomo, Maurizio Fuccaro e Stefano Bianchi, oltre che al Consiglio federale, dai referenti dell'Università Telematica San Raffaele e da Donatella Bottura, referente del settore Formazione della Federazione Italiana Scherma.

 

A presentare la piattaforma e le sue caratteristiche è stato Stefano Amici, responsabile e artefice della Produzione video della Piattaforma Digitale dell’Università Telematica San Raffaele, sede di Roma, che ha supervisionato la produzione delle videolezioni.

Stefano Amici ha dunque guidato una sorta di viaggio nel futuro della formazione della FederScherma, poiché questo primo passo consentirà agli aspiranti Tecnici di seguire presso la propria sede le lezioni della parte generale dei corsi di Primo Livello. Il tutto attraverso un semplice meccanismo di assegnazioni credenziali che si basa su mail univoche che gli iscritti ai corsi dovranno fornire al Settore Formazione federalee per ottenere dall’Università le credenziali necessarie.

 

Il passaggio dalla lezione tradizionale in aula alla lezione in video rappresenta un passaggio epocale che proietta il modo di fare formazione in un universo pieno di opportunità di conoscenze, di scambi, di approfondimenti.

Gli aspiranti Tecnici potranno quindi contare su un panorama più vasto di informazioni scientifiche ed i Comitati Regionali, responsabili sul territorio dell’organizzazione dei corsi di primo livello e quindi primi interessati alla novità, potranno disporre di risorse più consistenti da dedicare alla tecnica schermistica pura, con un vantaggio dal punto di vista organizzativo, logistico e amministrativo.

 

Non solo benefici pratici ma anche e soprattutto l’adozione di un linguaggio comune che consentirà ai Tecnici di interloquire con autorevolezza con medici, preparatori fisici e altre figure che intervengono nella vita degli atleti.

 

Il primo corso in assoluto a beneficiare e sperimentare l’importante novità sarà il corso di primo livello organizzato dal Comitato Regionale FederScherma Veneto, il cui inizio è previsto per il 15 giugno prossimo.

I dettagli di funzionamento del sistema e di verifica saranno oggetto di ulteriore comunicazione da parte del settore Formazione della Federazione Italiana Scherma.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });