Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

ROMA - Con riferimento alle indennità per i collaboratori sportivi, la Federazione Italiana Scherma infoma gli interessati che si è in attesa che venga pubblicato il decreto con cui il Ministero delle Finanze chiarirà l’ambito applicativo e le modalità di richiesta di questa indennità.

 

Tale provvedimento dovrebbe uscire entro 15 giorni a decorrere dal 17/3/2020 (data di entrata in vigore del D.L. 18/2020). Essendo un termine ordinatorio, potrebbe anche prevedere qualche giorno in più.

 

Nel frattempo si forniscono alcune indicazioni pratiche, anche in risposta ai molteplici quesiti che quotidianamente  giungono e che riguardano due ambiti: documentazione necessaria e modalità di presentazione della domanda.

 

Documentazione

Al momento il D.L. 18/2020 dice che si dovrà presentare una domanda insieme ad una autocertificazione  “della preesistenza del rapporto di collaborazione e della mancata percezione di altro reddito da lavoro,”

Quindi al momento ci attendiamo che il Ministero fornisca:

- un modulo di domanda

- un modello di autocertificazione

 

Potrebbe essere che il Ministero richieda, in sede di presentazione della domanda, o più probabilmente  in tempi successivi per le opportune verifiche, ulteriore documentazione comprovante la correttezza di quanto dichiarato quale copia del contratto di collaborazione, copia di ultimi pagamenti compensi…

 

 

Modalità di presentazione

Circa le modalità di presentazione, sia per i tecnici che per i collaboratori amministrativo-gestionali, il D.L. 18/2020 dice che Sport e Salute “le istruisce secondo l’ordine cronologico di presentazione”.

Verrà quindi con tutta probabilità fissato un cosiddetto “Click day” e all’interno di questo un preciso orario dal quale sarà possibile procedere all’invio della domanda, che sarà opportuno inviare rapidamente, in quanto solo le prime 83.333 domande saranno accolte, stante l’attuale dotazione predisposta dal Governo di € 50.000.000.

 

Per ultimo segnaliamo che su internet circolano fac-simili di domanda, che, non essendo ancora uscito il decreto, nascono solo da ipotesi, e che pertanto potrebbero non essere corrette.

 

Vi terremo  aggiornati sul contenuto del decreto di prossima pubblicazione, ed invitiamo comunque tutti gli interessati a seguire il sito di Sport e Salute spa (clicca qui)che al momento riporta la seguente precisazione:
Non appena emanato il decreto, sarà data pubblicazione sul sito alle modalità di presentazione delle domande.”

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });