Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

ROMA - Si è svolta oggi in diretta su FederSchermaTV la presentazione del protocollo delle modalità di svolgimento degli allenamenti di scherma in applicazione delle linee guida dell'Ufficio per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri emanate in ottemperanza al Dpcm del 26 aprile 2020. Il protocollo, pubblicato già ieri e disponibile sul sito federale, regolamenta la ripartenza dell’attività sportiva ed è stato redatto da un gruppo di lavoro che ha coinvolto tutti i componenti del mondo della scherma. Durante la presentazione ogni membro del gruppo è intervenuto illustrando l’operato svolto e rispondendo alle domande arrivate in diretta per chiarire ulteriori dubbi sull’attuazione delle norme. 

 

Ad aprire l’incontro è stato il Presidente della Federazione Italiana Scherma Giorgio Scarso, che ha ringraziato tutti per l'impegno svolto e ha poi ribadito la difficoltà del percorso intrapreso, ma la necessità di percorrerlo per ripartire, con l’attenzione che la situazione richiede, con l’attività schermistica. 

 

A seguire è intervenuto il Presidente della Commissione Medica FIS e FIE Antonio Fiore che ha evidenziato l’importanza di questo primo passo per riprendere gli allenamenti, seppure in forma individuale e solo per gli atleti di interesse nazionale, ma ha ricordato anche che il lavoro non finirà qui. 

 

Il Consigliere federale Maurizio Randazzo ha spiegato che il protocollo è rigido, ma si è cercato di limitare il più possibile i costi per le società che si dovranno attenere a queste direttive e ha spiegato che sarà prevista un’autocertificazione che dovrà ovviamente essere accompagnata da un comportamento responsabile. 

 

Dal Politecnico di Torino è stato coinvolto il rappresentante Alessandro Pezzoli che ha illustrato “Lo sport parte in sicurezza”, il rapporto presentato al Coni, in cui sono stati dati dei suggerimenti da applicare alle diverse discipline sportive, che a loro volta hanno dovuto autocertificare il loro rischio, individuando le strategie di mitigazione per permettere lo svolgimento dell’attività in sicurezza. 

 

Un ruolo importante ha avuto il Presidente della Commissione SEMI, Giandomenico Varallo, mentre il Revisore dei Conti federale, Maurizio Annitto si è soffermato sul tema della sicurezza sul lavoro. E’ poi intervenuta l’avvocato e DPO federale, Monica Campione a proposito dei temi di privacy e trattamento dei dati personali.

 

In rappresentanza di tecnici e atleti hanno partecipato alla riunione il maestro di spada Dario Chiadò e la Presidente della Commissione Atleti federale, Irene Vecchi che hanno auspicato a partire dal 18 maggio, col nuovo decreto, di potere modificare il protocollo con meno restrizioni. Il tema dei loro interventi ha riguardato soprattutto il ritorno nelle sale di scherma, che dovranno essere usate in modo diverso rispetto a come fatto fino ad ora e hanno poi ribadito che sarà necessario riadattarsi al nuovo scenario facendo gioco di squadra.

 

Adriano Bernardini, responsabile dell'area tecnico-sportiva federale, ha ricordato che il protocollo sarà migliorato, ma sarà anche flessibile per consentire l’allenamento in sicurezza di atleti sia olimpici che paralimpici. 

 

A coordinare il gruppo di lavoro è stato Marco Cannella, Segretario generale FederScherma.

 

Per fornire ogni chiarimento è attivo l’indirizzo di posta elettronica ripartenza@federscherma.it ed è attivo il numero telefonico 335 1787745 al quale si potranno inviare le domande via WhatsApp. 

 

Il webinar sarà disponibile on demand sul canale youtube federale e sarà riproposto in replica nei prossimi giorni durante la programmazione di FederschermaTV.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });