Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

ROMA - Sono giorni importanti per la ripresa dell'attività sportiva e schermistica in particolare. Diverse sale scherma e numerose società stanno tornando ad aprire le porte e riaccendere gli apparecchi, pronti ad affrontare la nuova stagione agonistica.

Sul piano nazionale, la Federazione Italiana Scherma ha sin dal mese di giugno programmato e presentato il calendario della stagione "di transizione" 2020-2021 e nelle prossime settimane saranno date maggiori indicazioni, alla luce dell'evoluzione della pandemia e delle normative sanitarie e regolamenti vigenti.

 

Per ciò che concerne l'attività internazionale, questo venerdi 18 settembre tornerà a riunirsi, in videoconferenza, il Comitato Esecutivo della FIE. La "giunta" della Federazione Internazionale dovrà affrontare il nodo cruciale del calendario agonistico per la stagione 2020-2021. Sarà l'occasione per verificare lo stato, sul piano mondiale, della pandemia da Covid-19, analizzare le indicazioni provenienti dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, vagliare le restrizioni di alcuni Paesi e determinare così l'avvio del calendario delle gare internazionali, sia per quanto concerne l'attività under20 che per gli Assoluti.

La riunione del Comex FIE sarà quindi indicativa sulle date, ma sarà anche utile per determinare tutte le convocazioni ed i dettagli organizzativi delle varie tappe, al netto della data di svolgimento. Inoltre sarà al vaglio del Comex, il piano economico di supporto per le Federazioni nazionali, il piano di sicurezza per il contenimento dei rischi di contagio ed un'analisi della Commissione SEMI internazionale sulle eventuali introduzioni o modifiche all'abbigliamento tecnico degli atleti.

 

Sabato si è invece svolto, anche in questo caso in videoconferenza, il Congresso annuale della Confederazione Europea di Scherma. Tra le varie decisioni assunte, vi è stata l'indicazione di Novi Sad, in Serbia, quale sede designata ad accogliere i Campionati Europei Cadetti e Giovani 2021, ed il recepimento della candidatura di Basilea quale sede dei Campionati Europei Assoluti 2023.

Inoltre, il Congresso dell'organismo europeo, oltre a confermare l'incarico di auditor al revisore dei Conti, Maurizio Annitto, ha anche avanzato l'ipotesi di organizzare un evento, senza assegnazione di punteggi, che coinvolga i grandi nomi della scherma continentale e che lanci un segnale di ottimismo circa la ripresa dell'attività in pedana su scala internazionale.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });