Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

ROMA - Si è svolta in videoconferenza l'ultima seduta dell'anno del Consiglio federale. I rappresentati eletti della scherma italiana si sono ritrovati a poche ore dalla fine dell'anno solare, per affrontare un ordine del giorno incentrato soprattutto sul bilancio di previsione 2021.

"Ben consapevoli - ha spiegato il Presidente federale, Giorgio Scarso in apertura - che la programmazione economica riguarderà un periodo che vedrà protagonisti a livello dirigenziale coloro i quali saranno eletti dall'Assemblea nazionale del 28 febbraio, non potevamo permetterci di creare difficoltà alla Federazione non affontando questo punto nei tempi previsti. Lo strumento finanziario è stato quindi approntato nell’ottica della massima prudenza, finanziando i programmi della attività sportiva nazionale ed internazionale, senza tener conto delle possibili restrizioni che tali attività potranno avere per gli effetti della pandemia ancora in corso".

Sul punto relativo al bilancio preventivo 2021 si è registrata anche la relazione da parte del Collegio dei Revisori dei Conti che ha sottolineato sia come "la previsione risulti formulata in base agli obiettivi e ai programmi che la Federazione si propone di realizzare nell’esercizio 2021, in coerenza con quanto assegnato dal CdA di Sport e Salute spa" e sia come "il costo della produzione prevista per l’anno 2021 sia costituito per il 74,68% dall’attività sportiva e per il rimanente 25,32% dai costi legati al funzionamento, confermando quindi la fondamentale importanza e la centralità attribuita dalla Federazione Italiana Scherma all’attività sportiva e di promozione".

Dopo un'attenta analisi, il Consiglio federale ha approvato all'unanimità il bilancio preventivo 2021, con la chiosa finale del Presidente che, suffragato dalle parole del Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti, ha detto: "consegniamo a chi verrà dopo di noi una Federazione in salute e coi conti in regola".

 

La seduta ha visto successivamente i consiglieri federali affrontare ed approvare diverse delibere quadro collegate allo strumento finanziario, definendo quindi la necessaria programmazione economica per il prossimo anno.

 

Il Consiglio federale ha poi varato la proposta di suddivisione dei contributi CONI agli atleti del Club Olimpico, così come un aggiornamento al calendario dell'attività agonistica per la stagione di transizione 2020-2021.

Si è inoltre discusso dell'organizzazione degli allenamenti collegiali delle Nazionali giovanili di sciabola, oltre che del rinnovo in continuità del progetto "FederSchermaTV"d di altri temi inerenti l'area funzionamento.

 

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });