Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

ROMA - La scherma italiana si prepara a celebrare l'Assemblea Elettiva Nazionale Ordinaria in programma domenica 28 febbraio presso la Sala Sinopoli dell'Auditorium Parco della Musica "Ennio Morricone" di Roma.

Sarà la massima espressione democratica di un movimento che ha già vissuto, questo fine settimana, gli appuntamenti elettivi territoriali.

Si sono infatti svolte le Assemblee Regionali elettive che hanno portato al rinnovo dei diversi Comitati regionali FederScherma.

 

A rinnovare per primi il proprio Comitato regionale erano state, lo scorso fine settimana, le Marche, dove è stato riconfermato il Presidente uscente Stefano Angelelli.

In questo week end, invece, si è andati al voto nelle rimanenti regioni.

Ad essere riconfermati sono stati Cinzia Sacchetti, alla guida del Comitato Regionale Piemonte, Claudio Fontana, al vertice del Comitato Regionale Lazio, Paolo Menis che proseguirà nell'essere Presidente del Comitato Regionale Friuli Venezia Giulia, Daniele Delfino che rivestirà ancora la massima carica del Comitato regionale Emilia Romagna, Domenico Cassina che continuerà a presidere il Comitato regionale Toscana dopo aver vinto la sfida contro Roberto Tarfano, e Maurizio Novellini che proseguirà ad essere Presidente del Comitato regionale Lombardia grazie al riscontro elettorale emerso al termine del confronto con Fabrizio Orsini.

 

Cambia la guida invece di cinque Comitati regionali. In Veneto è Alberto Spiniella a succedere a Guido Di Guida, che ha guidato il comitato veneto per sedici anni. In Puglia è invece il quarantacinquenne Roberto Lippolis a ricevere il testimone dall'uscente Matteo Starace.

Cambiano anche i vertici di Liguria, Campania e Sicilia. Nella prima, ad assumere la massima carica regionale è Giovanni Falcini, che riceve l'eredità di Giampiero Martelli che ha guidato la scherma ligure per tre mandati. In Campania sarà Aldo Cuomo a presiedere il Comitato regionale, succedendo a Matteo Autuori che ne è stato al vertice per venti anni.

Infine, l'assemblea elettiva del Comitato regionale FederScherma Sicilia ha eletto al vertice Arturo Torregrossa, il cui nome alla presidenza del comitato siciliano segue quello di Sebastiano Manzoni che lo ha guidato per dodici anni.

 

"Voglio esprimere - commenta il Presidente federale, Giorgio Scarso - la mia più sincera gratitudine ai cinque Presidenti regionali uscenti, con particolare affetto a Giampiero Martelli e Matteo Starace che hanno scelto di non proseguire la loro esperienza presidenziale, ma non rinunciando a proseguire a dare il proprio contributo alla scherma italiana sotto altre vesti. 
A nome personale e del Consiglio federale voglio ringraziare anche quanti hanno dato la loro disponibilità a rivestire un incarico importante per tutto il movimento e che richiede impegno, dedizione e tanto entusiasmo. Un particolare "grazie", assieme al sincero' "in bocca al lupo", lo rivolgo infine ai cinque neo Presidenti. Sono certo che sapranno sin da subito innestarsi bene nell'organizzazione federale ed essere forieri di iniziative, idee e attività che non potranno prescindere dalla passione, elemento che li contraddistingue".

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });