Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

ROMA - La scherma reciterà un ruolo da protagonista nei quadri dirigenziali dei Comitati regionali CONI di ben quattro regioni.

L'esito della fase elettiva regionale dei Comitati territoriali CONI, ha infatti visto la scherma poter vantare componenti in seno alle giunte CONI di Piemonte, Liguria, Veneto e Lombardia.

Proprio dal CONI Lombardia arriva la "novità" per la scherma italiana.

Ad essere eletta sabato nella Giunta Regionale del CONI lombardo è stata infatti Carola Mangiarotti, figlia del grande Edoardo, già atleta olimpica e dirigente del Circolo della Spada Mangiarotti Milano. 
Carola Mangiarotti è stata eletta con ben 20 preferenze su un totale di 54 presenti all'auditorium Gaber del “Pirellone”.

 

Presenza schermistica al femminile anche in seno alla Giunta Regionale CONI Piemonte, dove è stata riconfermata Cinzia Sacchetti. Per la Presidente del Comitato regionale FederScherma Piemonte si tratta di una riconferma, sebbene nello scorso quadriennio era stata eletta quale rappresentante degli atleti e, adesso, invece è stata tra le più votate tra le rappresentanti delle Federazioni Sportive Nazionali.

 

Riconferme anche per Guido Di Guida e per Furio Ginori, rispettivamente in seno alle Giunte regionali CONI Veneto e Liguria. Il neo consigliere federale, già Vicepresidente del CONI Veneto, è stato ancora una volta riconfermato nella Giunta regionale che sarà presieduta da Dino Ponchio, mentre in Liguria il neo Presidente regionale Antonio Micillo potrà contare sull'apporto di Furio Ginori, quale rappresentante degli atleti e peraltro unico riconfermato per il nuovo quadriennio.

 

"A Carola, Cinzia, Guido e Furio vanno i miei complimenti più sinceri - è il commento del Presidente federale, Paolo Azzi - perché essere eletti significa ricevere la fiducia dello sport regionale. Per chi è stato riconfermato, inoltre, ciò rappresenta anche un attestato della bontà del lavoro prodotto negli anni scorsi. La scherma italiana non può che dirsi soddisfatta nel sapere di essere ben rappresentata nell'ambito delle giunte di Comitati regionali CONI così importanti. A ciascuno di loro va l'augurio di un buon lavoro a beneficio dello sport".

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });