Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

MILANO - “Sport & Disabilità... in punta di Fioretto!” è il titolo della prima edizione di un importante workshop promosso dall’Accademia Scherma Milano in cui il mondo dello sport incontrerà la politica guardando al futuro, in vista dei Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali di Milano Cortina 2026. L’evento si terrà il prossimo sabato 18 settembre - dalle ore 9.30 alle 13 - presso la sede dell’Accademia Scherma Milano (sita in via Filippo Sassetti 15) nel capoluogo lombardo.

 

L’obiettivo è fare un punto della situazione su quel che è stato fatto, in questi anni, a Milano e in Lombardia per favorire la pratica dello sport alle persone con disabilità motorie, sensoriali e intellettivo-relazionali. Un focus che servirà per aprire un tavolo di discussione e di condivisione delle progettualità in essere e di prossima attuazione, finalizzato a far sì che Milano e la Lombardia arrivino pronte all’appuntamento olimpico/paralimpico del 2026 e diventino un punto di riferimento per lo sport italiano.

 

Un impegno che vede dunque in prima linea il mondo della scherma che ha visto la Federazione nel ruolo di battistrada nel processo d’integrazione ed evoluzione del settore paralimpico con quello olimpico. Un lavoro che vissuto un’altra tappa importante, non solo dal punto di vista meramente “agonistico”, nei recenti Giochi Paralimpici di Tokyo 2020 che hanno regalato all’Italia una medaglia d’oro con Bebe Vio nel fioretto, una d’argento con la squadra delle fiorettiste composta da Bebe Vio, Loredana Trigilia e Andreea Mogos, ma anche un quarto posto con Matteo Betti nel fioretto e altri cinque piazzamenti tra i “top otto” con Rossana Pasquino, Edoardo Giordan (entrambi nella sciabola), Andreea Mogos (fioretto) ed Emanuele Lambertini (sia nel fioretto che nella spada).

 

Per la FIS, al tavolo dei relatori del workshop “Sport & Disabilità... in punta di Fioretto!” ci sarà il presidente del Comitato Regionale Federscherma Lombardia, Maurizio Novellini. Interverranno, inoltre, l’assessore allo Sport del Comune di Milano, Roberta Guaineri, il presidente del Municipio 9, Giuseppe Lardieri, il vicepresidente del CONI Lombardia, Claudio Maria Pedrazzini, il presidente del Comitato Italiano Paralimpico Lombardia, Pierangelo Santelli, il presidente del Gruppo Sportivo Non Vedenti Milano, Francesco Cusati, il presidente e il suo vice della Commissione Olimpiadi del Comune di Milano, Gabriele Abbiati e Alessandro Giungi, presidente e vice della Commissione Politiche Sociali del Comune di Milano, Angelica Vasile e Anita Pirovano, l’atleta paralimpico Luka Buksa (cestista di Serie A nel basket in carrozzina), l’atleta non vedente Daniele Cassioli (campione del Mondo di sci nautico) e, a fare gli onori di casa, il presidente dell’Accademia Scherma Milano, Lorenzo Radice. Moderatore sarà il noto giornalista Claudio Arrigoni, esperto di sport paralimpico.

 

L'incontro sarà aperto alle società sportive milanesi e lombarde, ai giornalisti e alla cittadinanza, fino ad un massimo di 100 persone che dovranno inviare e-mail di registrazione a all’indirizzo info@accademiaschermamilano.it.  

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });