Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

ROMA - Bebe Vio si tuffa in una nuova avventura per promuovere lo sport paralimpico. Reduce dall'incontro a Strasburgo con la Presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, la stella della scherma internazionale ha infatti annunciato un nuovo evento che la vedrà promotrice e protagonista, che andrà in scena lunedì 25 ottobre alle ore 19 all’Allianz Cloud di Milano. La manifestazione si chiama WEmbrace Sport e consiste in una serata di grande sport nella quale atleti olimpici e paralimpici gareggeranno insieme confrontandosi in quattro discipline diverse: scherma, basket, volley e calcio. Un evento dall’alto valore agonistico, ma integrato.

 

Alla conferenza stampa di presentazione dell’evento, che si è svolta oggi in streaming, sono intervenuti anche il Presidente del Coni, Giovanni Malagò e il Presidente del CIP, Luca Pancalli. “Questa è un’iniziativa straordinaria – ha detto Pancalli - che si colloca in una dimensione sportiva, ma non solo. Il nome WEembrace indica l’abbraccio, l’intreccio tra ragazzi abili e disabili che vorremmo avvenisse culturalmente nella vita di tutti i giorni. È un evento che guarda avanti ed è grazie a questo genere di eventi che si costruisce un’Italia migliore”.

 

L’idea di WEmbrace Sport nasce dal sogno di Bebe Vio: quello di rendere normale l’idea di sport praticato insieme da atleti paralimpici e olimpici. “Per me è la realizzazione di un lavoro sul quale siamo impegnati da anni – ha spiegato Bebe - il mio obiettivo è che l’etichetta WEmbrace tra qualche anno sia ricordata e riconosciuta. Dopo la mia esperienza mi sento moralmente obbligata ad aiutare i ragazzi che non sanno che anche con la disabilità si può continuare a fare sport perché sognavo anche io, dopo la malattia, di potere cominciare subito. A questo proposito il 26 ottobre verrà lanciata la Bebe Vio Academy, che avrà il compito di avviare allo sport i più piccoli. Ognuno di loro potrà provare diverse discipline e, una volta scelta la sua preferita, verrà indirizzato verso una società che potrà dargli gli strumenti per andare avanti”.

 

WEmbrace Sport è una serata pensata e voluta da tutta l’associazione Art4sport, guidata dai genitori di Bebe, Ruggero e Teresa Vio. “Questa sarà la prima edizione di WEmbrace Sport – hanno detto– ma abbiamo intenzione di continuare almeno per altri 7 anni, fino a Los Angeles 2028 e in futuro vorremmo anche allargare l’evento per coinvolgere rappresentanti stranieri. L’altro appuntamento che abbiamo organizzato in questi anni, Giochi senza barriere allo Stadio dei Marmi di Roma, non finirà qui, ma cambieremo il nome che diventerà WEmbrace Games. L’evento di Milano sarà puntato sull’alto livello, quello di Roma invece manterrà la sua tradizione ludica coinvolgendo le famiglie”.

 

Da oggi è aperta la vendita dei biglietti per l’evento del 25 ottobre su Ticketmaster.it

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });