Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

ROMA -È con immensa gioia e grande attesa che ci apprestiamo a vivere la 57^ edizione del Gran Premio Giovanissimi “Renzo Nostini” - Trofeo Kinder Joy of Moving, in programma a Riccione dal 9 al 19 ottobre 2021. Una festa per la scherma italiana, che a causa della pandemia è mancata nel 2020. L’attuale situazione sanitaria e le rigide prescrizioni delle autorità competenti non consentono, purtroppo, una completa riapertura al pubblico in occasione della competizione. È una scelta dolorosa ma obbligata, dovuta all’oggettiva impossibilità di far accedere al PlayHall anche i soli genitori di tutti gli atleti partecipanti. Un passo in avanti, però, rispetto alla ripartenza dell’attività agonistica, ci sarà: a partire dal tabellone dei quarti di finale, per ciascuno degli otto schermidori in pedana sarà prevista la presenza di due accompagnatori sugli spalti muniti di Green Pass. È un piccolo segnale, l’unico che al momento potevamo permetterci, in attesa dell’agognato ritorno alla normalità”. Così il Presidente della Federazione Italiana Scherma, Paolo Azzi, in un messaggio rivolto a tutto il movimento schermistico, e in particolare alle famiglie dei giovani atleti che saranno protagonisti delle gare che metteranno in palio i titoli italiani Under 14.

 

Quando la scorsa primavera abbiamo optato per il rinvio ad ottobre del Gran Premio Giovanissimi “Renzo Nostini” - Trofeo Kinder Joy of Moving 2021 speravamo, da un lato, di poter svolgere l’intera manifestazione a porte aperte, ma dall’altra parte temevamo fortemente che le restrizioni ci obbligassero a limitare il numero dei partecipanti. Siamo riusciti a scongiurare quest’ultima ipotesi, ampliando la durata della kermesse in dieci giorni e ammettendo l’iscrizione di tutti gli atleti che abbiano partecipato ad almeno una prova regionale o interregionale nella stagione agonistica 2020/2021 ma anche di coloro che, per comprovate motivazioni sanitarie legate al Covid-19, non abbiano potuto prender parte ad alcuna gara di qualificazione”, continua il Presidente federale.

 

Per garantire il rispetto del distanziamento, il PlayHall di Riccione dà la possibilità d’ingresso in ogni singola giornata a un massimo 500 persone, ciascuna delle quali deve avere un posto a sedere assegnato sulla tribuna come da Protocollo, che prevede pure entrate e servizi igienici separati, oltre alla necessità di tracciamento. Solo tra atleti e tecnici accreditati, le presenze quotidiane raggiungeranno all’incirca quota 450 persone. Di qui l’impossibilità di aprire le porte al pubblico. Purtroppo le gare di scherma si disputano in luoghi chiusi e durano per un’intera giornata, per questo sono a noi riservate regole ancora più rigide rispetto ad altre discipline sportive. E in proposito sento il dovere di ringraziare, a nome di tutta la scherma italiana, il gruppo di lavoro che si è dedicato incessantemente, in questi mesi, alla ripresa e allo svolgimento delle nostre competizioni in sicurezza”, spiega Paolo Azzi.

 

Chiosando con ottimismo perché per la prima volta, dopo un anno e mezzo, anche le gare di scherma ritroveranno una seppur parziale cornice di pubblico negli atti conclusivi: “In virtù di un nuovo allestimento, rispettando le capienze consentite dalle norme anti-Covid, avranno accesso due accompagnatori per ogni atleta, in tutte le gare, a partire dal tabellone ad eliminazione diretta da otto, inoltre trasmetteremo in diretta streaming le fasi finali di ogni gara sul nostro canale Youtube, sulla pagina ufficiale Facebook e sul sito federale. È un altro punto di ripartenza, un segnale significativo e che ci fa ben sperare in vista del futuro. Il mio ringraziamento, in particolare, va alle famiglie di tutti gli atleti partecipanti, che con sacrificio e senso di responsabilità sosterranno la passione dei propri ragazzi, sperando di riaverli presto, tutti, nei nostri palazzetti”, conclude il presidente Azzi.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });