Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

ROMA -È stata, come accade da sempre, la grande festa della scherma italiana. Ma stavolta, dopo due anni e mezzo di attesa, ha avuto significati ancora più speciali. Ed è per questo che a nome mio e dell’intero Consiglio Federale che ho l’onore di presiedere esprimo il più sincero ringraziamento a tutte le componenti che si sono impegnate per la riuscita di questo splendido 57° Gran Premio Giovanissimi “Renzo Nostini” – Trofeo Kinder Joy of Moving”. Lo afferma il Presidente della Federazione Italiana Scherma, Paolo Azzi.

 

Il primo pensiero va ai genitori, alle famiglie che non hanno potuto seguire da vicino i loro atleti in gara per ragioni di protocollo: rivederne una rappresentanza nelle fasi finali è stata una gioia, ma la vittoria più grande sarà ritrovare tutti sugli spalti. Non esiteremo un attimo non appena la capienza delle strutture, tra posti a sedere destinati ai partecipanti e pubblico, ce lo consentirà - continua il Presidente federale, anche a nomi di tutti i Consiglieri eletti -. Grazie al nuovo allestimento voluto dalla FIS, al Playhall di Riccione i bambini hanno potuto vivere una gara da grandi, in uno scenario da Coppa del Mondo. La nostra gratitudine va a chi ha reso questa location così suggestiva, all’intera squadra della Federazione Italiana Scherma per aver lavorato intensamente prima, durante e dopo il GPG senza trascurare alcun dettaglio, compresa l’emozionante serata in cui sono state celebrate le medaglie olimpiche e paralimpiche di Tokyo 2020. Fondamentale è stato anche lo staff della comunicazione che ha reso fruibile la gara a quanti non hanno potuto essere sugli spalti, raccontandola in streaming e attraverso i social. Abbiamo trasmesso emozioni e storie, oltre che risultati, che hanno avuto poi notevole eco sui maggiori organi d’informazione nazionali e locali sui singoli territori. Segno di una grande attenzione verso la manifestazione. Come sempre è il gioco di squadra che porta a risultati importanti, e da squadra hanno operato Direttori di Torneo, responsabili del protocollo Covid, arbitri, staff medico, tecnici delle armi, volontari e tutte le altre figure che hanno dato il proprio contributo alla buona riuscita della manifestazione. Tutto, doveroso sottolinearlo, è stato possibile grazie alla grande collaborazione delle società, dei tecnici accreditati e soprattutto all’encomiabile comportamento dei bambini. Impeccabili, i nostri atleti, nel rispetto delle regole, tecnicamente preparatissimi nonostante la lunga assenza dalle gare nazionali, corretti in pedana e fuori - conclude il Presidente Azzi -. È per tutte queste ragioni, e per merito di tutte queste persone, che il Gran Premio Giovanissimi “Renzo Nostini” -  Trofeo Kinder Joy of Moving è la gara che tutto il mondo c’invidia”.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });