Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

ROMA - La Federazione Italiana Scherma pubblica la nota esplicativa inerente il nuovo contributo a fondo perduto asd/ssd, elaborata dal consulente federale per lo “sportello assistenza fiscale” che si ringrazia per la preziosa collaborazione.

 

“Il Dipartimento per lo Sport del Governo ha pubblicato un avviso relativo a contributi a Fondo perduto per asd/ssd, che non siano state già beneficiarie dei precedenti contributi erogati dal Dipartimento per lo sport nel corso delle procedure di evidenza pubblica nell’anno 2020”.

 

Sono previste due sessioni:

1) Asd/ssd con contratti locazioni ad uso non abitativo e/o impianti in concessione demaniale

2) Asd/ssd che non hanno contratti di cui sopra

 

1^ SESSIONE

Beneficiari

Le asd/ssd, in sede di presentazione domanda, dovranno autocertificare, tramite il legale rappresentante, di essere in possesso di tutti i seguenti requisiti:

1. Iscrizione al Registro CONI/CIP alla data del 23 maggio 2021.

2. Essere affiliata alla data del 23 maggio 2021 a un organismo sportivo riconosciuto dal CONI (Federazione Sportiva Nazionale, Disciplina Sportiva Associata, Ente di Promozione Sportiva).

3. Essere titolare di uno o più contratti di locazione ad uso non abitativo intestati esclusivamente all’Associazione/Società, aventi ad oggetto unità immobiliari site nel territorio italiano e correttamente identificate al NCEU, regolarmente registrati presso l’Agenzia delle Entrate, oppure essere titolari di uno o più contratti di concessione onerosa intestati esclusivamente all’Associazione/Società e regolarmente registrati presso l’Agenzia delle Entrate, di impianti pubblici sportivi o di aree demaniali siti nel territorio italiano.

4. Non avere già beneficiato dei contributi a fondo perduto per i canoni di locazione erogati dal Dipartimento per lo sport nelle annualità 2020 e 2021.

5. Svolgere all’interno dell’immobile, per il quale si chiede il contributo, una delle attività sportive riconosciute dal CONI o dal CIP.

6. Essere in regola con le autorizzazioni amministrative e sanitarie per lo svolgimento delle attività sportive dilettantistiche richieste dal Comune ove ha sede l’impianto oggetto della domanda.

7. Utilizzare prevalentemente per lo svolgimento delle attività sportive gli spazi degli immobili per i quali si fa istanza di accesso al beneficio.

8. Per i rapporti contrattuali già in vigore antecedentemente alla data del 1 gennaio 2020, essere in regola con il pagamento del canone di locazione/canone concessorio fino al 31 dicembre 2019.

 

Criticità: rispetto ai requisiti sopra indicati, si evidenziano in particolare il punto 6), raccomandando agli interessati di verificare di essere in regola con la normativa vigente, e il punto 7) dove si ritiene che siano quindi esclusi i contratti che riguardano solo le sedi amministrative.

 

Dovranno essere poi anche autocertificate queste ulteriori informazioni:

- nel caso delle locazioni di immobili ad uso non abitativo, di avere, o meno, usufruito/ intenzione di usufruire del credito di imposta del 60% previsto dall’art. 4, del Decreto legge 25 maggio 2021, n. 73 (c.d. “Decreto Sostegni-bis”);

- di aver beneficiato o meno dei contributi a fondo perduto della sessione “forfettario” prevista dal decreto del giorno 11 giugno 2020 e dall’Avviso del Capo Dipartimento per lo sport del 18 novembre 2020.

 

Allegati da caricare

Si fa presente che le asd/ssd dovranno allegare, a pena di esclusione, alla domanda

- nel caso delle locazioni di immobili ad uso non abitativo, copia della “Interrogazione del contratto di locazione”;

- nel caso delle concessioni di impianti pubblici sportivi/aree demaniali, copia della “Interrogazione del contratto di concessione”, oppure copia conforme all’originale del contratto di concessione.

L’Interrogazione del contratto di concessione” si può ottenere dal cassetto fiscale dell’asd/ssd o direttamente recandosi in Agenzia delle Entrate (dati i tempi ristretti se non si ha già l’accesso al cassetto fiscale questa e la soluzione più veloce).

Andranno poi indicati anche tutti gli estremi del contratto di locazione.

 

Entità del contributo

Il contributo sarà pari ad una mensilità, che verrà accreditato sul c/c intestato alla asd/ssd indicato in sede di domanda.

 

Modalità di presentazione

La presentazione delle istanze avverrà esclusivamente attraverso l’utilizzo della piattaforma web del Dipartimento per lo sport.

 

Tempistica di presentazione

Le istanze potranno essere presentate a partire dalle ore 16:00 del giorno 22 novembre 2021 e terminerà alle ore 16:00 del giorno 30 novembre 2021.

 

2^ SESSIONE

Beneficiari

Le asd/ssd, in sede di presentazione domanda, dovranno autocertificare, tramite il legale rappresentante, di essere in possesso di tutti i seguenti requisiti:

1. Essere regolarmente iscritta al Registro CONI/CIP alla data del 23 maggio 2021.

2. Essere affiliata alla data del 23 maggio 2021 a un organismo sportivo riconosciuto dal CONI (Federazione Sportiva Nazionale, Disciplina Sportiva Associata, Ente di Promozione Sportiva).

3. Non essere titolare di uno o più contratti di locazione commerciale ad uso non abitativo, o di concessione onerosa di impianto pubblico sportivo o di area demaniale.

4. Non avere beneficiato dei contributi a fondo perduto previsti dal decreto dell’11 giugno 2020 del Dipartimento per lo Sport, o dal Decreto del Capo Dipartimento per lo sport del 9 novembre 2020, o dall’Avviso del Capo Dipartimento per lo sport del 18 novembre 2020.

5. Essere in regola con le autorizzazioni amministrative e sanitarie richieste dal comune di appartenenza per lo svolgimento delle attività sportive dichiarate.

6. Avere alla data del 15 ottobre 2021 un numero di tesserati pari ad almeno n. 20 (venti).

7. Avere almeno 1 (uno) istruttore in possesso di laurea in scienze motorie o di diploma ISEF o, in alternativa, in possesso della qualifica di tecnico/istruttore rilasciata dal CONI e/o dal CIP o dagli organismi affilianti riconosciuti dal CONI e/o dal CIP a cui aderisce la ASD/SSD.

8. comunicazione dell’IBAN per l’accredito del contributo, che dovrà appartenere a un Conto Corrente intestato esclusivamente alla ASD/SSD e non ad altro soggetto.

 

Criticità: come per la precedente sessione, le asd/ssd dovranno verificare attentamente il possesso e rispetto dei requisiti di cui al punto 5); per quello che riguarda il punto 7) , tenuto conto che la formulazione appare piuttosto generica, si ritiene opportuno che il tecnico sia tesserato per la asd/ssd e che abbia un contratto di collaborazione.

 

Attestazioni da caricare

Al fine di consentire la verifica dei requisiti, le asd/ssd dovranno chiedere la dichiarazione da parte dell’Ente affiliante, attestante il numero di tesserati alla data del 15 ottobre 2021.

In caso di più affiliazioni, andranno richieste ed allegate tutte le attestazioni.

 

Entità del contributo

Il contributo sarà pari ad un importo forfettario di € 800, che verrà accreditato sul c/c intestato alla asd/ssd indicato in sede di domanda.

 

Modalità di presentazione

La presentazione delle istanze avverrà esclusivamente attraverso l’utilizzo della piattaforma web del Dipartimento per lo sport.

 

Tempistica di presentazione

Le istanze potranno essere presentate a partire a partire dalle ore 16:00 del giorno 1° dicembre 2021 e terminerà alle ore 16:00 del giorno 10 dicembre 2021.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });