Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

CAGLIARI – Si è tenuta al Palazzo Civico di Cagliari, nella sala del retablo, la conferenza stampa di presentazione dei Campionati Italiani Under 23 di Scherma che si terranno al PalaPirastu da giovedì 25 a domenica 28 novembre. Presenti all’incontro: il sindaco Paolo Truzzu (collegato da remoto per via dell’isolamento fiduciario per il Covid); l'Assessore allo Sport del Comune di Cagliari Andrea Floris; l'Assessore al Turismo del Comune di Cagliari Alessandro Sorgia; il Presidente della Federazione Italiana Scherma Paolo Azzi; la Presidente dell'Accademia d'armi Athos Ariana Melis; il Presidente CONI Sardegna Bruno Perra; il Responsabile Regionale di Sport e Salute Stefano Esu; il Delegato Regionale della FIS Gianmarco Tavolacci e il Consigliere dell'Accademia d'armi Athos Maurizio Fuccaro, in rappresentanza anche del Comitato Italiano Paralimpico quale Delegato Provinciale per Cagliari.

 

Ad aprire l’incontro con i media, è stato il sindaco di Cagliari Paolo Truzzu: “È una manifestazione che darà lustro alla città, porterà una quantità di atleti importante che in questa lunga settimana affolleranno le strade e le attività cittadine. Per noi è una occasione importante ospitare il Campionato Nazionale, sappiamo che il vincitore sarà inserito nella squadra Nazionale, speriamo di poter essere di buon auspicio e che qui si individui un atleta che ben presto possa rivelarsi protagonista della scherma italiana e quindi anche internazionale. Ringrazio chi si è prodigato, dal Presidente regionale, il delegato Regionale Gianmarco Tavolacci, Maurizio Fuccaro, il presidente della Federazione Italiana Scherma Paolo Azzi. Ci auguriamo di poter ospitare sempre più spesso eventi di caratura nazionale e internazionale che testimoniano la qualità degli impianti cittadini”.

 

Il presidente della Federazione Italiana Scherma Paolo Azzi si è detto “contento di essere qua a presentare questa manifestazione che per la Federazione riveste una particolare importanza”, spiegando che “la categoria degli under 23 è figlia di questa federazione, l’abbiamo caldeggiata ormai diversi anni fa, l’abbiamo imposta a livello europeo, ormai la possiamo considerare una realtà consolidata a livello internazionale”. Accento anche sul ritorno alle competizioni dopo la pandemia: “Il fatto che i Campionati Italialiani Under 23 siano una delle prime manifestazioni di questa stagione agonistica, che vede anche la ripartenza dell’attività internazionale, fa capire ulteriormente l’importanza dell’evento che sarà fonte di utili indicazioni per i commissari tecnici”. La scelta di Cagliari, ovviamente, non è stata casuale, per Azzi si tratta di “una ulteriore dimostrazione di vitalità della scherma sarda, che in questi anni ha dato segnali importanti di crescita, non solo sul piano organizzativo ma anche su quello tecnico e della partecipazione”. Inoltre, ha concluso, “l’evento sarà accompagnato da iniziative molto importanti, come la presentazione del progetto Nastro Rosa per la riabilitazione di donne che hanno subito un intervento di mastectomia, per il quale abbiamo trovato grande attenzione da parte delle istituzioni universitarie in Sardegna, e come l’intervento di Rossana Pasquino”, campionessa paralimpica reduce dai Giochi di Tokyo che mercoledì 24 presenterà il Weekend Paralimpico del Pattinodromo Comunale.

 

Per Bruno Perra, Presidente regionale CONI, è “molto bello vedere che Cagliari e la Sardegna in questo anno hanno ottenuto grandi soddisfazioni, sia dal punto di vista agonistico con gli atleti sia dal punto di vista degli eventi. Questo è un evento di grande spessore, non posso che ringraziare la Federazione e il Comitato Regionale, che sono riusciti a portare un campionato italiano importante, a cui partecipano i ragazzi e le ragazze che probabilmente andranno alle Olimpiadi di Parigi 2024. Ringrazio anche il Comune di Cagliari che p molto vicino al movimento sportivo, in questa città c’è grande sensibilità che nasce da una cultura sportiva che c’è sempre stata ma sta crescendo ulteriormente. Tra gli 800 ragazzi, 40 sardi, significa che il movimento sardo è in evoluzione, in crescita, sta cambiando ritmo, grazie al lavoro fatto dal comitato, dallo staff del presidente e a tutti gli appassionati di scherma”.

 

Il delegato regionale FIS Gianmarco Tavolacci ha voluto ringraziare la Federazione e il Comune, poi ha proseguito: “Per noi è l’ulteriore gradino di un discorso in cui accanto alla manifestazione sportiva, ci è sempre piaciuto affiancare una ricettività e una accoglienza che facesse da contorno e facesse apprezzare la città. Nelle precedenti manifestazioni ci siamo riusciti in pieno, speriamo di riuscirci ancora. Per ora ho avuto riscontri felicissimi di occupazione degli alberghi”. Particolare gioia, poi, per esser riusciti ad aprire il PalaPirastu al pubblico per le fasi finali delle gare: “Nel rispetto delle norme Covid, con un protocollo, quello federale, particolarmente rigoroso, che ci obbliga come organizzatori a uno sforzo ulteriore ma che rende la scherma lo sport più sicuro d’Italia”.

 

Per l’Assessore allo Sport del Comune di Cagliari, Andrea Floris, “Cagliari si conferma teatro ideale per le manifestazioni sportive nel pieno rispetto delle norme Covid. Questo è un evento che dà lustro alla nostra città nello sviluppo del protocollo d’intesa che abbiamo firmato con la Federazione che porterà alla candidatura di Cagliari a ospitare i Mondiali Cadetti e Giovani del 2023. Speriamo che la nostra città ci regali grandi emozioni e giornate di festa”.

 

L’Assessore comunale al Turismo e alle Attività Produttive Alessandro Sorgia ha voluto dare il suo benvenuto “a tutti gli atleti, che accoglieremo nel migliore dei modi. Sono sicuro che sarà il primo di una serie di eventi che organizzeremo in futuro, con la speranza di poter ospitare i Mondiali. Questa gara è una vetrina per gli atleti che poi faranno le Olimpiadi, spero che Cagliari porti fortuna come ha fatto con altri sport. Ed è un’iniziativa che aiuta a vivere il turismo come lo vediamo noi, a 360 gradi: con grande convinzione, abbiamo finanziato come assessorato al Turismo il Convegno del Progetto Nastro Rosa. Sono molto contento anche che riusciamo a mettere in evidenza le nostre eccellenze artigianale all’interno del villaggio sportivo”.

 

Per Maurizio Fuccaro, componente del COL, quelli di questa gara sono “numeri molto importanti, una sfida non di poco conto che comporterà attenzione da parte del Comitato Organizzatore e di tutti". Lo stesso Fuccaro, in qualità di delegato provinciale CIP per Cagliari ha voluto portare i saluti della presidente del CIP regionale Cristina Sanna, che non poteva essere qui per impegni istituzionali precedenti.

 

Le quattro giornate di gare, in cui si assegneranno nove titoli italiani Under 23 (sei individuali e tre a squadre miste), saranno ospitate presso le Palestre A e B Coni, con fasi finali al Pala Pirastu.

Il via giovedì 25 con le prove individuali di spada maschile e spada femminile individuale. Il giorno seguente sarà dedicato alla spada a squadre miste. Sabato 27, invece, quattro gare individuali: fioretto maschile, sciabola femminile, sciabola maschile e fioretto femminile. La chiusura domenica 28 novembre con le competizioni a squadre miste di fioretto e sciabola.

 

Tutte le fasi finali saranno trasmesse in diretta streaming sul sito federscherma.it, sul canale Youtube della Federazione Italiana Scherma e sulla pagina ufficiale Facebook della FIS.

Sui canali social della Federscherma, inoltre, il foto-racconto della manifestazione.

 

QUI IL VIDEO DI PRESENTAZIONE DEI CAMPIONATI ITALIANI UNDER 23 DI CAGLIARI

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });