Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

VERCELLI – È un appuntamento storico nel calendario schermistico e quest’anno celebra la sua 54esima edizione colorandosi per la prima volta di rosa. Il 5 dicembre a Vercelli andrà in scena il “Trofeo Marcello e Franco Bertinetti” 2021, torneo internazionale di spada a squadre che, come non era mai accaduto in passato, vedrà affrontarsi quattro Nazionali femminili: Italia, Spagna, Svizzera e Ungheria.

 

La kermesse, organizzata dall’Associazione Scherma Pro Vercelli, inizierà alle ore 14, presso il palazzetto dello sport “Palestra Bertinetti”, alle 21, poi, appuntamento al Teatro Civico di Vercelli per l’ultimo incontro a squadre che vedrà impegnata l’Italia e a seguire la premiazione e l’assegnazione dell’ambita “Spada d’oro – Aldo Vené”, che per la prima volta verrà sollevata da una donna.

 

Si tratta di una vera novità, che la città è pronta ad accogliere con lo stesso entusiasmo con cui l’hanno pensata e proposta gli organizzatori, ma soprattutto sarà l’occasione per vedere impegnata in gara nella sua città Federica Isola, splendida protagonista in pedana e medaglia di bronzo a squadre alle recenti Olimpiadi di Tokyo e ancor più recente medaglia di bronzo individuale e a squadre nella prima prova di Coppa del Mondo di spada femminile disputata a Tallinn.

 

In tema di cambiamento, sarà rivoluzione anche tra le fila del quartetto azzurro. Insieme a Federica Isola, infatti, proprio come in Estonia, la Nazionale italiana schiererà una nuova squadra, giovane e molto promettente, che il neo CT Dario Chiadò ha già in parte sperimentato con successo nell’ultima gara di Coppa del Mondo. Con Chicca Isola scenderanno dunque in pedana Roberta Marzani, Nicol Foietta e Alice Clerici. Le quattro spadiste italiane saranno capitanate dal maestro vercellese Massimo Zenga Germano.

 

Contro le azzurre, le rappresentative di Spagna (Sara Fernandez, Naiara Aldana, Inés García, Sofía Cisneros, capo delegazione Angel Fernandez), Ungheria (Anna Kun, Kinga Nagy, Kinga Dékány, Emma Borsody) e Svizzera (Noemi Moeschlin, Pauline Brunner, Laura Staehli, Angela Krieger, capo delegazione Paul Fausser).

 

Entusiasmo nelle parole del Presidente del Comitato Organizzatore, Marcello “Cito” Bertinetti: «A nome della famiglia Bertinetti, siamo molto felici ed è per noi un grande onore ricordare Marcello e Franco con una nuova e fantastica edizione del Trofeo “al femminile”, certi che anche loro ne sarebbero felici. Ringraziamo di cuore la città di Vercelli, le sue istituzioni e il comitato organizzatore per aver reso possibili, con entusiasmo, le “prime” 54 edizioni».

 

Così l’olimpionico Maurizio Randazzo, Vicepresidente vicario della Federscherma: «Credo sia stato giusto fare questo cambiamento, lo considero un omaggio a Chicca che dopo ben 21 anni ha riportato una medaglia olimpica a Vercelli. Ovviamente sarebbe il massimo se vincesse la “Spada d’oro”, ma questo ovviamente, non dipende dal Comitato organizzatore».

 

Poi l’emozione del maestro Zenga: «Le squadre impegnate sono di primissimo livello, la Spagna ha delle atlete molto promettenti, che stanno disputando un inizio di stagione interessante. L’Ungheria per quanto riguarda la spada non si discute mai, anche in questo caso, il CT Iván Kovács, vecchia conoscenza del Trofeo Bertinetti, sta lavorando con queste ragazze in previsione di Parigi 2024. La Svizzera lavora insieme da oltre due anni, dunque è squadra molto affiatata e per questo da tenere in grande considerazione. Per quanto riguarda le nostre aspettative, l’Italia sale sempre in pedana con l’obiettivo di vincere, in questo caso le atlete tireranno per consolidare la fiducia che gli è stata data. Sotto questo punto di vista, la gara rappresenterà certamente un’opportunità di crescita. Per quanto mi riguarda, è la prima volta in cui avrò l’occasione di essere capolegazione a Vercelli, a casa mia, nella mia città: ha un sapore decisamente speciale».

 

A capo del comitato organizzatore il Presidente dell’Associazione Scherma Pro Vercelli, Riccardo Isola: «C’eravamo lasciati a settembre con tante speranze sulla nuova (ri)partenza, con i successi estivi ancora negli occhi, l’entusiasmo per la riapertura e la ripresa dell’attività e tanti progetti da realizzare. Siamo felici di annunciare che il primo evento post-pandemia organizzato dalla nostra sala d’armi sta per prendere il via a Vercelli. Per celebrare un’occasione tanto speciale, il Comitato organizzatore del 54° Trofeo Marcello e Franco Bertinetti, tradizionale torneo di spada a squadre, per la prima volta in assoluto nella sua storia si tingerà di rosa e ospiterà le nazionali femminili di Italia, Spagna, Svizzera e Ungheria. Sono entusiasta di questa iniziativa che spero porti a teatro molti di quelli che nelle notti estive hanno fatto il tifo per l’Italia e per Federica».

 

Il 54° Trofeo Bertinetti sarà però solo il primo degli eventi organizzati dall’Associazione Scherma Pro Vercelli che, a partire dal fine settimana del 4 e 5 dicembre e fino a giugno del prossimo anno, se la situazione sanitaria lo consentirà, porteranno a Vercelli migliaia di persone da tutta Italia e dal mondo. «Decidere di organizzare delle manifestazioni sportive in questo particolare momento storico - continua il presidente Isola - rappresenta certamente un grandissimo impegno e contemporaneamente una altrettanto grande opportunità per tutti noi. Una nuova sfida per la nostra società e per la città di Vercelli».

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });