Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

SIENA - Ferdinando Saccocci, per tutti Nando, era da sempre uno dei pilastri del CUS Siena. Se n’è andato a 65 anni dopo una breve e implacabile malattia scoperta a fine estate. Laureato in farmacia, si è avvicinato alla scherma come atleta, salvo poi scoprire la passione per punte e viti e diventando il tecnico armi di riferimento della società ma anche di tanti altri atleti toscani.

Suo il marchio “Senarmi” con il quale aveva avviato un’attività di produzione di materiale schermistico a cui poi si è aggiunta quella di rappresentanza per alcuni dei principali marchi tecnici per i quali girava l’Italia con il suo stand. Dagli anni ‘70 ad oggi è stato come un fratello maggiore per gli allievi del CUS Siena.

Era appassionato di fotografia ma soprattutto, negli anni, la sua “stanzina” al CUS era diventata il quartier generale per trovate scherzose che hanno fatto ridere generazioni di atleti. A cadenza regolare ai ragazzi venivano proposte mirabolanti invenzioni – la più famosa è forse la maschera col mirino – e ogni volta c’era sempre chi ci cascava.

Alla moglie Susanna e a tutti gli amici del CUS Siena giungano le condoglianze della Federazione Italiana Scherma

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });