MATERA – Una storia cominciata nel lontano 1956, e che continua ancora oggi. Lo scorso 25 novembre ha tagliato il prestigioso traguardo dei 65 anni d’attività il Circolo Schermistico Matera, una delle realtà più longeve del Sud Italia. “In hostis virtute experior virtutem” – “Nel valore degli altri misuro il mio valore” - fu il motto scelto dai fondatori che annunciarono alla “Città dei Sassi”, con una locandina gialla, l’inizio di questa nuova avventura sportiva.

Sul palco del Teatro Duni, una domenica mattina, vennero allestite le prime pedane per disputare gli assalti che segnarono la nascita del Circolo Schermistico Matera, insignito nel 2013 della “Stella d’Oro al Merito Sportivo” del CONI.

 

A distanza di 65 anni quell’entusiasmo e quell’amore per la scherma sono rimasti intatti, nel solco della continuità tra il presente e il passato.

Il primo presidente del sodalizio lucano fu Francesco Annunziata, dopo di lui Ulrigo Alfieri, Luigi Urso, Pietro Lascaro, Giambattista Di Giorgio, Emanuele Di Caro, Vito Papapietro, Gaspare Morelli, Gaetano Danzi e Mariano Agresti. Tra i protagonisti di ieri e di oggi, per il loro impegno al servizio del Circolo, spiccano i maestri Vito Manno, Alessandro Appella, Giuseppe Pinto e Giuseppe Campanelli, gli atleti Gaetano Danzi, Mimmo Di Giorgio, Gianni De Rosa e Dario De Pasqua, i dirigenti Salvatore Tardi, Barbara Lejosn, Massimo Montagna e il computerista Alberto Acito, così come i tecnici delle armi Peppino Demma e Piero Urso.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });