ROMA - Il Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica, Generale di squadra aerea Luca Goretti, ha ricevuto ieri gli atleti del centro sportivo degli avieri che nel 2021 hanno conquistato medaglie durante le Olimpiadi e i Campionati Mondiali. Alla cerimonia era presente anche la spadista azzurra Federica Isola, bronzo ai Giochi di Tokyo 2020 con la squadra di spada femminile.

 

L'atleta di Vercelli in forza all'Aeronautica Militare era la più giovane del team Italia della scherma all'Olimpiade giapponese ed è rientrata a casa con una medaglia dalla sua prima partecipazione alla kermesse a Cinque Cerchi. Dopo aver sfiorata la zona podio nella prova individuale, infatti, Federica Isola è stata protagonista della gara a squadre (con Rossella Fiamingo, Mara Navarria e Alberta Santuccio) riportando le spadiste azzurre sul podio olimpico 25 anni dopo Atlanta '96.

 

L'incontro di ieri con i 12 atleti è avvenuto alla Casa dell'Aviatore a Roma alla presenza del Generale di Divisione Sergio Antonio Scalese, Comandante del COMAER, del Generale di Brigata Aerea Giovanni Francesco Adamo, Presidente del "Centro Sportivo Aeronautica Militare" e Capo del 5° Reparto Comunicazione dello Stato Maggiore Aeronautica, del Colonello Rosario D'Auria, Comandante del Comando Aeroporto / Centro Storiografico e Sportivo dell'A.M. di Vigna di Valle e dei Presidenti delle rispettive Federazioni Sportive Nazionali. 

 

Il Generale di Brigata Aerea Adamo, in apertura dell'evento, nel rivolgersi ai giovani atleti ha sottolineato: "Rappresentate un'eccellenza a cui l'Aeronautica Militare tiene particolarmente, voi rappresentante il frutto di quella sinergia che sviluppiamo con i vertici sportivi nazionali". Ha poi continuato: "Le vostre medaglie, i vostri risultati sono la sintesi di un lavoro di squadra che vi ha visto operare insieme ai vostri compagni, ai vostri tecnici, al personale del Centro Sportivo AM di Vigna di Valle e a quello delle vostre rispettive Federazioni".

 

Il Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica, Generale di Squadra Aerea Luca Goretti, si è complimentato con gli atleti del Centro Sportivo dell'AM per gli importanti risultati raggiunti definendoli "un bell'esempio per l'Aeronautica Militare". "Avete dovuto fare i conti con la pandemia che improvvisamente ha rimandato di un anno le competizioni per le quali vi siete allenati duramente. Avete reagito in modo eccezionale lavorando soprattutto di testa e siete riusciti ad ottenere nonostante tutto dei risultati eccezionali". Ha poi continuato: "Sono veramente contento per i risultati strabilianti che avete raggiunto." Nel porgere i migliori auguri per il futuro agonistico degli atleti, ha esortato i giovani sportivi a "continuate a tenere alto il nome dell'Aeronautica Militare". 

 

(foto Aeronautica Militare)

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });