Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

LECCE - La sala Bastione Santissima Trinità all’interno della splendida cornice del castello Carlo V del capoluogo salentino, aperta per la prima volta al pubblico, ha ospitato un minitorneo di spada Under 14 cui hanno preso parte gli atleti delle tre Società del Tacco d’Italia, ovvero Accademia Scherma Lecce, Club Scherma Lecce e Virtus Scherma Salento. La gara ha visto l’allestimento di tabelloni misti, cioè con la partecipazione sia di atleti che di atlete appartenenti alle categorie del Gran Premio Giovanissimi; prevista anche una manifestazione promozionale per le Prime Lame. Circa trenta i partecipanti ad un evento pensato proprio per promuovere ed incentivare la pratica schermistica a Lecce e provincia, dove la spada vanta una solida tradizione.

Nella categoria Ragazzi/e-Allievi/e si è imposto in finale Luigi Pecoraro della Virtus Scherma Salento su Valeria Gennaccari del Club Scherma Lecce; sul terzo gradino del podio Emanuele Tommasi e Francesco Caezza, entrambi della Virtus Scherma Salento; a seguire gli altri virtussini Aurora Ingrosso e Cristiano Licci, Alessio Ingrosso del Club Scherma Lecce, Gabriele Punzi e Gabriele Buttazzo (ambedue ancora della Virtus).

Finale tutta femminile nella categoria Giovanissimi/e con Deva Pantaleo del Club Scherma Lecce che ha avuto la meglio su Ginevra Mangè dell’Accademia Scherma Lecce; terzo gradino del podio equamente diviso tra le due società leccesi con Aldo Cretì ed Anna Rita Colonna, quinto posto per Giorgia Basile dell’Accademia Scherma Lecce.

Nella categoria Maschietti/Bambine la finale è un derby targato Virtus Scherma Salento con Michele Maggiore che ha la meglio su Carola Calogiuri; Vittoria Demma e Luigi Gennaccari del Club Scherma Lecce completano il podio, seguiti da Arianna Perrone e Giulia Occhilupo della Virtus Scherma Salento.

A questa festa della spada hanno partecipato anche otto piccoli pre-agonisti delle Prime Lame: Alessio Cardinale e Mariana Goricharova dell’Accademia Scherma Lecce, Nicolò Burgio, Michele Faggiano, Anastasia Marti e Andrea Zaccaria del Club Scherma Lecce, Nicola Cretì e Flavia Verri della Virtus Scherma Salento. Per tutti loro c’è stata, come per gli atleti delle altre categorie, una festosa premiazione.

Alla cerimonia di premiazione hanno partecipato il Delegato provinciale Coni Lecce Antonio Pellegrino, il Delegato provinciale Federscherma Lecce Lucio Martina e, in rappresentanza delle tre società, i Maestri Roberto Cazzato e Nico Cucucrachi nonché l’instancabile Sari Greco, che ha così commentato l’evento: «Abbiamo raccolto al volo l’invito da parte della Sovrintendenza ai Beni Culturali che, in accordo col Coni Puglia, ha avuto l’idea del binomio tra sport e cultura nel Castello Carlo V: in questo modo si è concretizzata una importantissima opportunità di riunire per la prima volta le società presenti sul nostro territorio». L’iniziativa è stata salutata con soddisfazione anche dal Presidente del Comitato Regionale Federscherma Puglia, Matteo Starace: «Dopo il successo dei Campionati Italiani Cadetti e Giovani disputati nello scorso mese di maggio con la puntuale organizzazione del Club Scherma Lecce, ci sentiamo sempre più orgogliosi della realtà schermistica in costante crescita nella nostra regione».

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });