Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

FOGGIA - Sicuramente è stato un anno molto importante per la scherma pugliese questo 2019 che va via lasciando tanti bei ricordi. Frammenti di emozioni che il Presidente del Comitato Regionale della Federscherma Matteo Starace (a destra nella foto, assieme al Presidente della Federazione Italia Scherma Giorgio Scarso e all’ex vice presidente federale Aurelio Virgilio, ndr) ha raccolto, custodendoli con cura: «Il 2019 ha visto la scherma pugliese grande protagonista sia sotto il profilo tecnico che sul piano organizzativo con i due straordinari eventi dedicati a Giovani e Cadetti e cioè i Campionati Europei di Foggia tra febbraio e marzo ed i Campionati Italiani di categoria a Lecce a fine maggio. In entrambi i casi va rivolto un plauso agli organizzatori, in particolare ai carissimi Renato Marino e Sari Greco, che con grande forza di volontà hanno creato i presupposti per poter ospitare questi prestigiosi appuntamenti, diventati anche l’occasione per una eccezionale opportunità di marketing territoriale. Aggiungiamo anche gli ottimi risultati che gli atleti pugliesi hanno ottenuto nelle due rassegne: a Foggia Emanuele Nardella ha conquistato due medaglie d’oro e Gaia Carella due di bronzo; a Lecce abbiamo registrato il secondo posto dello stesso Nardella e dello spadista brindisino Pietro Rinaldi. Eventi, dunque, che hanno fatto registrare un bilancio più che positivo».

Sul piano dei risultati è stato un anno sicuramente generoso per la scherma pugliese in tutte le categorie. Detto degli exploit ottenuti da Cadetti e Giovani, Starace enumera gli altri successi: «Agli Assoluti di Palermo Gigi Samele ha vinto il titolo italiano di sciabola e Francesco D’Armiento la medaglia di bronzo; nelle prove a squadre i due sono arrivati secondi con le Fiamme Gialle nella gara vinta dalle Fiamme Oro in cui figura l’altro pugliese Francesco Bonsanto. Samele ha inoltre ottenuto un argento europeo a squadre a Dusseldorf ed un bronzo iridato a squadre a Budapest. Ma in tutte le categorie sono giunti ottimi risultati, dal titolo italiano Master per la sciabolatrice Gabriella Lo Muzio al podio Under 23 per la spadista Miriana Morciano, senza dimenticare il bilancio del Gran Premio Giovanissimi con il secondo posto per Davide Cicchetti ed altri cinque piazzamenti sul podio. Bene anche i campionati a squadre, con la promozione per le Lame Azzurre Brindisi nella A2 di spada femminile, del Circolo Schermistico Dauno nella A2 di sciabola maschile e nella B1 di fioretto maschile per Circolo Schermistico Dauno e Club Scherma Bari».

L’anno è stato molto vivace anche al di fuori delle pedane con due importanti progetti che hanno preso forma: «Dopo Bari, Lecce, Manduria e Brindisi il progetto “Una stoccata per la vita” ha vissuto un altro momento importante approdando anche in Capitanata e più esattamente a San Severo, proseguendo la fondamentale alleanza tra mondo dello sport, Esercito, Chiesa e istituzioni educative. Il Comitato Regionale pugliese ha inoltre attivato una prestigiosa partnership con il mental coach Angelo Donadeo, fautore del progetto “Resource Mind Activation” in occasione del corso per istruttori di primo livello, per favorire un approccio che tenga conto di tre aspetti ormai fortemente connessi fra di loro: mente, corpo e tecnica».

Le aspettative per il nuovo anno sono elevate: «Sulla scorta dei risultati ottenuti in Coppa del Mondo – conclude Starace – speriamo di poter avere sulle pedane olimpiche di Tokyo due nostri atleti come Gigi Samele e Martina Criscio. Per scaramanzia preferiamo non aggiungere altro ma siamo certi che la scherma pugliese saprà essere protagonista anche nel 2020!».

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });