Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

PADOVA - La prima assemblea in presenza delle società schermistiche del Veneto dall’inizio dell’emergenza sanitaria si è svolta domenica 4 ottobre. L’assemblea si è tenuta a Padova presso la sede dell’A.S. Comini 1885, alla presenza dei vertici della Federazione Italiana Scherma. Esemplare l’organizzazione della società ospitante che ha garantito distanziamento, misurazione della temperatura, sovrascarpe, igienizzazione.


In apertura sono state consegnate alcune importante onorificenza della F.I.S.: Scudo d’Onore 2019 alla Jonathan Scherma Bassano, Scudo d’Onore 2019 al Circolo Scherma Montebelluna, Distintivo d’Onore 2019 ad Andrea Sirena, Presidente di Scherma Treviso M° Ettore Geslao.

È stato poi presentato il nuovo logo della FIS del Veneto, scelto tra quelli partecipanti al concorso per la sua individuazione ed è stata premiata Annalena Zamparo, vincitrice del concorso stesso.

La parola è poi passata al Presidente Federale Giorgio Scarso che, dopo avere illustrato le iniziative della FIS per aiutare il movimento schermistico ad affrontare l’emergenza sanitaria, si è soffermato su quanto la FIS è riuscita a produrre in termini di iniziative di grande spessore etico quali, ad esempio, il regolamento del Safeguarding policy e sulla presenza ampia e qualificata della nostra federazione negli organismi internazionali. 

Queste tematiche sono state poi riprese nel suo intervento dal Vicepresidente Federale Paolo Azzi che si è soffermato in particolare sugli aspetti inerenti la prossima stagione agonistica e ha ufficializzato la sua volontà di candidarsi a presidente federale per il prossimo quadriennio.
Il Consigliere Federale Salvatore Lauria ha da parte sua evidenziato come i risultati importanti e positivi raggiunti non dovranno comunque farci dimenticare l’impegno per nuove iniziative negli anni a venire.

Il presidente della FederScherma Veneto Guido Di Guida ha poi svolto la sua relazione evidenziando come la scherma in Veneto abbia saputo reagire con forza ed intelligenza all’emergenza sanitaria e si è poi soffermato sul calendario regionale 2020/2021 da cui scaturiranno sia i qualificati alla fase nazionale sia i campioni regionali.

In conclusione il consigliere regionale Alberto Spinella ha illustrato le azioni che saranno intraprese per garantire la sicurezza sanitaria durante le competizioni.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });