Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

PADOVA – Alberto Spiniella è il nuovo presidente del Comitato Regionale FIS del Veneto. Già consigliere nei due precedenti mandati, Spiniella succede a Guido Di Guida che ha condotto il Comitato regionale per sedici anni ed è candidato nell’imminente elezione per il rinnovo delle cariche nazionali. L’assemblea elettiva si è tenuta domenica a Padova nella sede dell’Accademia Scherma Comini ed ha visto la partecipazione di 24 delle 27 società del territorio. Parzialmente rinnovato anche il gruppo dei consiglieri. Accanto alle figure storiche di Claudio Zanatta e Alessandro Cecchinato, in rappresentanza delle società affiliate, e di Ugo Galli (rappresentante dei tecnici), sono state elette per la prima volta Silvia Manfroi e Maddalena Zanetti in quota società e ha fatto il suo ingresso in consiglio anche Paolo Ingargiola che porterà le istanze degli atleti.
Mi fa piacere – commenta così l’elezione Alberto Spiniella – che il clima assembleare sia stato di assoluta collaborazione e l’elezione si sia svolta nella massima serenità e sicurezza, due caratteristiche che dovranno accompagnarci nei difficili mesi a venire. Programmaticamente, come richiesto dalla Federazione, rafforzeremo e potenzieremo le attività sul territorio. Il Veneto è già una delle Regioni maggiormente impegnate nell’organizzazione di gare, lavoreremo per aumentarne ancora il numero e per permettere ai tanti atleti delle nostre società di trovare momenti di confronto. L’attenzione sarà posta anche sulla formazione. In sinergia con Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia, organizzeremo corsi di formazione per istruttori regionali e per tecnici delle armi, figure fondamentali per la crescita del movimento. Non mancherà la consueta attenzione al mondo arbitrale, un fiore all’occhiello della nostra regione in tutte e tre le armi”.
Il weekend della scherma veneta è stato particolarmente inteso perché a Padova si sono svolti gli allenamenti CAF di spada sotto la guida del Maestro Flavio Puccini. Nel rispetto dei protocolli anti-Covid un folto numero di atleti ha potuto finalmente incontrarsi per la prima volta dalla sospensione dell’attività agonistica negli ultimi giorni di febbraio 2020.  “La novità di questo CAF è stata la presenza di un armiere e di un computerista – racconta il neoeletto Presidente – due figure che introdurremo con continuità durante questo tipo di allenamenti che nelle nostre intenzioni proseguiranno al ritmo di uno al mese”.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });