Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

BRESSO - Mezzo secolo in pedana. L’Asd Scherma Bresso ha tagliato il prestigioso traguardo dei cinquant’anni d’attività. Un compleanno speciale, celebrato da atleti, tecnici, dirigenti, famiglie e appassionati di ieri e di oggi, che hanno vissuto almeno un pezzo di questo percorso sportivo cominciato nel lontano 1971. Fu allora che tutto nacque “per iniziativa di un gruppo di genitori entusiasti e conquistati dalla scherma che i figli avevano provato per la prima volta a scuola grazie all’azione di promozione del Patronato scolastico”, come ricordato nella sezione storica del portale web sociale che rievoca anche i protagonisti dell’epoca, guidati dal primo presidente Cesare De Felici.

 

È così che l’Asd Scherma Bresso ha cominciato un lungo cammino di agonismo e formazione per generazioni di atleti, arrivando al 50esimo anniversario, festeggiato nella location di Villa Walter Fontana, in Brianza, in un clima di grande entusiasmo. Madrina dell’evento è stata la spadista azzurra Mara Navarria, già campionessa del mondo e medaglia di bronzo a squadre (con Rossella Fiamingo, Federica Isola e Alberta Santuccio) all’ultima Olimpiade di Tokyo. La “mamma-atleta” friulana si è intrattenuta a lungo con i giovani schermidori lanciando loro anche un significativo messaggio sulla possibilità e la necessità di conciliare lo studio con l’attività sportiva: “Più ero brava nella scuola, più ero brava nella scherma. Raggiungere piccoli obiettivi concreti, passo dopo passo, aiuta a realizzare i propri sogni”.

 

Alla presidente Antonella Malugani e al direttore di sala di Scherma Bresso, Luca Bellezze, inoltre, Mara Navarria ha donato una delle spade con cui ha conquistato il bronzo olimpico in Giappone. 

 

(foto per gentile concessione di A.Di Consoli)

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });